Red Land (Rosso Istria) di Maximiliano Hernando Bruno - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 48/2018

Red Land (Rosso Istria)


Regia di Maximiliano Hernando Bruno

Mettiamo le cose in chiaro. L’eccidio degli italiani in Istria da parte dei titini all’indomani dell’8 settembre (e oltre) è un argomento troppo a lungo vergognosamente ignorato (o, peggio, nascosto). Sacrosanto raccontarlo tramite la vicenda simbolica della studentessa Norma Cossetto, violentata e gettata nelle foibe nel 1943. Hernando Bruno, attore e scrittore italoargentino, esordisce con un compartimento tecnico di prim’ordine (Marco Spoletini al montaggio!) e azzecca certe atmosfere, soprattutto quelle di una natura muta testimone dell’orrore. Poi, drammaturgicamente, siamo dalle parti del solito Renzo Martinelli, con un gusto quasi horror e guest star tipiche in questi casi (Geraldine Chaplin, Franco Nero). Lo sguardo, però, spesso s’intorbida e l’eros-falcemartello (dopo l’eros-svastica) è a un tiro di schioppo.

I 400 colpi

RMO
4
Red Land (Rosso Istria) (2018)
Titolo originale: -
Regia: Maximiliano Hernando Bruno
Genere: Drammatico/Storico - Produzione: Italia - Durata: 150'
Cast: Selene Gandini, Franco Nero, Geraldine Chaplin, Sandra Ceccarelli, Francesca Amodio, Enrico Bergamasco, Valentina Bivona, Vincenzo Bocciarelli, Eleonora Bolla, Vittorio Boscolo, Leopoldo Bottero, Paolo Braghetto, Maximiliano Hernando Bruno
Distribuzione: Whale Pictures
Sceneggiatura: Maximiliano Hernando Bruno, Antonello Belluco

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy