Red Snake di Caroline Fourest - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 25/2020

Red Snake


Regia di Caroline Fourest

Red Snake è il nome di battaglia di Zara, una giovane yazidi, rapita per diventare schiava tra le forze dell’ISIS, e la sua è una storia vera. Fortunosamente scappata, Zara si aggrega alle guerrigliere della Brigata Snake, a favore della resistenza curda. Al pari di Eva Husson e del suo Les filles du soleil, Fourest è altrettanto disarmante con uno sguardo privo di sincero strazio e anelito di libertà, dove l’azione sfuma in un immaginario più artificioso che eroico e la contestualizzazione sfugge disinvoltamente a crudezza e crudeltà reali. Peccato, perché la dinamica dello scontro tra le autoblindo nel deserto, che ricorda Mad Max, fa capire a cosa il film poteva invece ambire. E d’altronde di Bigelow ce n’è una sola. Nel cast anche Maya Sansa, spesso incolore come tutte le altre. 

Red Snake (2019)
Titolo originale: Soeurs d'armes
Regia: Caroline Fourest
Genere: Drammatico - Produzione: Francia/Italia/Belgio - Durata: 112'
Cast: Dilan Gwyn, Amira Casar, Camélia Jordana, Maya Sansa, Esther Garrel, Nanna Blondell, Korkmaz Arslan, Noush Skaugen, Mark Ryder, Youssef Douazou
Sceneggiatura: Caroline Fourest

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy