Reflection di Valentyn Vasyanovych - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2021

Reflection


Regia di Valentyn Vasyanovych

Reflection è una via crucis, una serie di stazioni o quadri certosinamente costruiti (perfetta composizione del quadro, piani sequenza quasi sempre fissi). Totale assenza di controcampi. Il tutto sostenuto da un côté teorico così sedimentato da essere ormai sorpassato. Il film di Valentyn Vasyanovych, già vincitore del premio Orizzonti con il precedente Atlantis, è il secondo presentato a Venezia 78, con Tranchées di Loup Bureau, a confrontarsi con il conflitto russo-ucraino, l’unico che ancora si sta combattendo in Europa. L’aspetto curioso è che entrambi, seppur in modi differenti, hanno scelto un approccio iperformalista (come già l’anno scorso Rosi con Notturno), quasi a dichiarare una sorta d’impossibilità che ha oggi il cinema di trovare un’immagine urgente con la quale mostrare la guerra.

I 400 colpi

MM
6
Reflection (2021)
Titolo originale: Vidblysk
Regia: Valentyn Vasyanovych
Genere: Drammatico - Produzione: Ucraina - Durata: 125'
Cast: Roman Lutskyi, Andriy Rymaruk, Dmitriy Sova, Vasiliy Kukharskiy, Nika Myslytska, Nadiya Levchenko, Oleksandr Danyliuk, Igor Shulha, Andrii Senchuk, Stanislav Aseyev
Sceneggiatura: Valentyn Vasyanovych

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy