Roma di Alfonso Cuarón - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2018

Roma


Regia di Alfonso Cuarón

Ritorno al dialetto Chilango e al piccolo film in b&n per Alfonso “Gravity” Cuarón, che nel film obliquamente biografico Roma - da dicembre nelle sale e su Netflix - rende un omaggio neoespressionista alla donna che trasformò l'infanzia in una splendida avventura “spaziale”. Cleo (Yalitza Aparicio), giovane domestica “india” nel quartiere middle class di Mexico City (che dà il titolo al film), ha protetto lui e i 3 fratelli - anche a costo della vita – da terremoti, veleni borghesi, affogamenti e “Los Halcones”, fascisti addestrati dalla Cia per proteggere, tra il 1970 e il 1971, il presidente Echeverria Alvarez. Superba la partitura audio stereofonica (scena del parto) e mirabile la ricostruzione maniacal-viscontiana del set, della casa natia e del massacro del Corpus Christi, quando i “falconi” uccisero 120 studenti.

I 400 colpi

PA
9
MC
10
AC
8
SE
8
RM
8
EMO
7
GAN
6
RS
9
FT
7
media
8.0
Roma (2018)
Titolo originale: Roma
Regia: Alfonso Cuarón
Genere: Biografico/Drammatico - Produzione: Messico - Durata: 135'
Cast: Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Diego Cortina Autrey, Carlos Peralta
Distribuzione: Cineteca di Bologna
Sceneggiatura: Alfonso Cuarón

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Roma» Cinerama (n° 49/2018)
Tutte le strade portano a Roma -...» Interviste (n° 49/2018)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy