Shelter - Addio all'Eden di Enrico Masi - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 24/2019

Shelter - Addio all'Eden


Regia di Enrico Masi

«Gay, mussulmano, ribelle, infermiera, rifugiato. Amo queste parti. Devo sostenerle perché è un mio diritto». Lungo il limes (che possiamo leggere sia in termine di “limite” sia di “via”) della guerra permanente (quella del terrorismo e dell’antiterrorismo), in un mondo in preda a crisi d’isteria identitaria, si aggira, ramingo, un corpo indisciplinato, sfuggente come un’ombra: è quello di Pepsi, militante transessuale nata nel sud delle Filippine, che da Mindanao alla giungla di Calais rincorre il diritto universale all’accoglienza. Enrico Masi la segue in questo suo peregrinare, ponendosi alle sue spalle (perché ciò che è importante non è da dove arriva, ma dove va). La sua odissea traccia i contorni di un io universale, non territoriale, che accomuna tra loro tutte le identità fragili; quell’io che «è un altro»: je est un autre.

Shelter - Addio all'Eden (2019)
Titolo originale: -
Regia: Enrico Masi
Genere: Documentario - Produzione: Italia/Francia - Durata: 81'
Distribuzione: Istituto Luce/Cinecittà
Sceneggiatura: Enrico Masi
Musiche: Patrizio Barontini, Zende Music
Montaggio: Giuseppe Petruzzellis
Fotografia: Stefano Croci

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy