Sogni, sesso e cuori infranti (Piccola Posta parla) di Gianfranco Giagni - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 12/2019

Sogni, sesso e cuori infranti (Piccola Posta parla)


Regia di Gianfranco Giagni

Cronistoria e fenomenologia della posta del cuore, genere editoriale sbeffeggiato persino dai teorici della cultura di massa, ma tra le cui righe si legge, senza troppo sforzo, un côté timidamente sovversivo: l’Italia delle casalinghe e delle sartine, infatti, mette nero su bianco una frustrazione strisciante, che getta le basi per una critica più o meno consapevole dell’ordine simbolico dominante. Madre spirituale, naturalmente, Alina Marazzi, di cui torna l’uso intelligente del found footage, a comporre il ritratto sentimentale di un’emancipazione femminile che, negli anni del Boom, resta solo in potenza. Meno efficace il controcanto di Anna Foglietta, che sciorina citazioni autorevoli e recita lettere a favor di camera. Il risultato è brillante e a suo modo commovente, ma ancora non ci basta: vogliamo anche le rose.

Sogni, sesso e cuori infranti (Piccola Posta parla) (2018)
Titolo originale: -
Regia: Gianfranco Giagni
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 55'
Distribuzione: Istituto Luce/Cinecittà
Musiche: Riccardo Giagni
Fotografia: Roberta Allegrini

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy