Sola al mio matrimonio di Marta Bergman - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 09/2020

Sola al mio matrimonio


Regia di Marta Bergman

In viaggio tra Bucarest e Liegi, Marta Bergman preferisce i fratelli Dardenne al connazionale Lucian Pintilie, il regista di Terminus Paradis, e insegue da vicino la sua eroina Pamela, interpretata dall’attrice rom Alina Serban. Le incolla così la camera sui capelli arruffati e rossicci in continuità con i suoi documentari (questo titolo segna l’esordio al cinema narrativo) e la elegge a portavoce delle tante ragazze in fuga dall’essere “gitane”, dimenticando, per esempio, la potenza simbolica della Carmen di Bizet. La regista guarda con una certa estraneità la sua Pamela - la distinzione tra rumena e rom non è da poco - madre di una bimba e smaniosa di liberarsi della nonna tradizionalista, che però incanta con una struggente canzone zingara, Sola al mio matrimonio. Cosa può volere Pamela, graziosa e smaniosa di discoteche, brindisi e vestiti a fiori (indossa sempre una specie di orrendo accappatoio rosa), ancorata nella sua catapecchia gelata? Un marito francese o al limite anche belga come Poirot, forse proprio perché il film, presentato a Cannes 2018 nella sezione ACID, è prodotto dal Belgio. Pamela cerca il futuro marito in un’agenzia per cuori solitari e lo trova oltre frontiera nelle vesti di Bruno (Tom Vermeir) che la rispetta fin troppo, come tutti i civili e accoglienti belgi, mentre lei è un po’ selvatica e avida di piaceri primari. Marta Bergman riversa sullo schermo l’esperienza sul territorio e maneggia con abilità i materiali etnici in cerca dell’anima innocente di Pamela, che però finisce nel catalogo della “giovane rom” tentata da una vita migliore e respinta da nessun altro che da se stessa. Ognuno a casa sua.

I 400 colpi

MC
6
Sola al mio matrimonio (2018)
Titolo originale: Seule à mon mariage
Regia: Marta Bergman
Genere: Drammatico - Produzione: Belgio - Durata: 110'
Cast: Alina Serban, Tom Vermeir, Rebeca Anghel, Viorica Tudor, Marian Samu, Alexandra Dina, Maria Baciu, Dana Voicu, Adela Avram, Gabriel Horvath
Distribuzione: CineClub Internazionale
Sceneggiatura: Marta Bergman, Laurent Brandenbourger

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Alla fiera dell'est - Intervista...» Interviste (n° 09/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy