Soledad di Agustina Macri - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 25/2019

Soledad


Regia di Agustina Macri

La cronaca in Italia è perlopiù rimossa, mentre in Argentina è protagonista di un libro di successo (Amore e anarchia di Martín Caparrós, Einaudi): Soledad “Sole” Rosas ed Edoardo “Baleno” Massari, anarchici innamorati nella Torino degli anni 90, vengono arrestati con l’accusa (poi decaduta) di ecoterrorismo no TAV, e si suicidano, lui in carcere e lei agli arresti domiciliari. Il quadro storicopolitico, complice anche la recitazione enfatica del cast italiano, sgocciola ai margini, iper-semplificato. Ma, come da titolo, l’opera prima di Agustina Macri (figlia del presidente argentino Mauricio) si concentra su Sole (e sulla partecipata prova di Spinetta) per cogliere prima di tutto un frammento di post adolescenza, l’inquietudine esistenziale di chi, davanti a un futuro incerto, crede con testardaggine in una libertà infinita.

I 400 colpi

AC
6
Soledad (2018)
Titolo originale: Soledad
Regia: Agustina Macri
Genere: Drammatico/Biografico - Produzione: Italia/Argentina - Durata: 100'
Cast: Vera Spinetta, Giulio Maria Corso, Marco Cocci, Marco Leonardi, Giorgio Colangeli, Maurizio Lombardi, Francesco De Vito, Eleonora Giovanardi, Fabiana García Lago, Tatiana Lepore
Distribuzione: Cinema 7 Films
Sceneggiatura: Agustina Macri, Paolo Logli

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy