Storia di Ray di Giuseppe Di Renzo - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 41/2021

Storia di Ray (o l'asino che vola)


Regia di Giuseppe Di Renzo

Una giravolta dopo che ha chiuso lo sportello dell’auto a una ragazza. Ray Sugar Sandro si mostra come se non ci fossero mai interruzioni e la telecamera fosse sempre accesa. È lui il regista del proprio Truman Show, non c’è scarto tra il documentario e la sua esibizione nelle feste di paese. Gira in Ferrari, indossa abiti sgargianti, è artista a 360°: fotografo, regista, cantante, pittore, ballerino, poeta e molto altro ancora. Tutte le tante e possibili vite rinchiuse in una sola. Storia di Ray è come il suo personaggio. Il palco di Strafactor (prima dei provini di X Factor) è per sempre lì, osservato e manipolato dal fratello maggiore Nico. Ruvido, sballato, completamente fuso nella sua deviazione fiabesca, dove l’asino può finalmente volare. «Neanche Ed Wood faceva tutte queste cose».

Storia di Ray (o l'asino che vola) (2020)
Titolo originale: -
Regia: Giuseppe Di Renzo
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 74'
Cast: Morena Besito, Giuseppe La Fratta, Nico Micolucci, Adele Naglieri, Ray Sugar Sandro, Paolo Toscano, Gerry Viviani, Cosimo Zagaria
Distribuzione: Daitona
Sceneggiatura: Giuseppe Di Renzo, Silvio Laccetti

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy