Styx di Wolfgang Fischer - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 46/2018

Styx


Regia di Wolfgang Fischer

Medico tedesco si avventura in barca a vela nell’Atlantico. Ma non è un survival movie: lei cerca una natura addomesticata, un esotismo di facciata - l’isola Ascensione, dove a fine Ottocento un allievo di Darwin impiantò una giungla artificiale - e incappa nell’altra faccia del positivismo europeo, sotto forma di barcone carico di migranti. Styx è lo Stige, il fiume che scorre negli inferi della mitologia classica, e infernali sono le acque di quest’oceano fatto di scaglie plumbee, affilate dalla fotografia digitale nitidissima, immensamente vaste e al contempo claustrofobiche. Non un survival movie, si diceva, ma un funny game acquatico impegnato, un dilemma tra prigionieri dell’oceano - uccidere e lasciar morire sono la stessa cosa? -, un esame di coscienza collettivo di colonizzatori e colonizzati.

Styx (2018)
Titolo originale: Styx
Regia: Wolfgang Fischer
Genere: Drammatico - Produzione: Germania/Austria - Durata: 94'
Cast: Susanne Wolff, Gedion Oduor Wekesa, Alexander Beyer, Inga Birkenfeld, Felicity Babao, Anika Menger
Distribuzione: CineClub Internazionale
Sceneggiatura: Wolfgang Fischer, Ika Künzel

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Intervista a Wolfgang Fischer» Interviste (n° 46/2018)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy