Suburbicon di George Clooney - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2017

Suburbicon


Regia di George Clooney

Pensate: se una Julianne Moore è ammaccata, la si sostuisce con la copia gemella. Facile, no? Quanto sono ariani questi americani, nei colori pastello della provincia dei fifties. Arriva una famiglia di colore e l’unica via cos’è? La xenofobia. Mentre tutta la città lincia i nuovi vicini neri, nel focolare di una bianchissima famiglia si svolge un delitto. Per nulla perfetto. Occhio non vede, perché guarda il capro espiatorio. La coreografia noir, cinica e assurda, è quella di un vecchio progetto dei Coen, una copia carbone di classe, che satireggia i modelli del cinema che fu e i piccoli miti da industria culturale, le case di bambola, i padri in versione deluxe. I Coen sono sempre uguali a se stessi. Ma a Clooney importa l’America xenofoba di Trump sia rimasta agli anni 50. È la storia a dire che non c’è lieto fine.

I 400 colpi

PA
6
MC
7
SE
3
AF
7
RM
6
MM
6
GAN
6
LP
7
GS
7
RS
7
FT
4
Suburbicon (2017)
Titolo originale: Suburbicon
Regia: George Clooney
Genere: Grottesco - Produzione: Gb/Usa - Durata: 105'
Cast: Matt Damon, Julianne Moore, Oscar Isaac, Noah Jupe, Glenn Fleshler, Alex Hassell
Distribuzione: 01 Distribution
Sceneggiatura: Joel & Ethan Coen, George Clooney, Grant Heslov

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Suburbicon - La conferenza stampa» Servizi (n° 35/2017)
Lontano dal paradiso - Intervista a...» Interviste (n° 49/2017)

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy