The Golden Glove di Fatih Akin - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv B0/2019

Il mostro di St. Pauli


Regia di Fatih Akin

Gli anni 70 di Fatih Akin. Con un decadentismo che simula Fassbinder perché fa tanto autore: quello di un cineasta che si compiace dei suoi tempi lunghi, che fa tutto suo quello che ruba da altri, dai colori sporchi e saturi del cinema statunitense anni 70 (ma poi si va verso Scola di Brutti, sporchi e cattivi). La storia vera del serial killer Fritz Honka diventa per Akin l’occasione per una continua deformazione grottesca, di sguardi in macchina compiaciuti, di prospettive di interni che sembrano restringersi attorno agli efferati crimini del protagonista. Kammerspiel da fiera. Malate seduzioni e diari di donne perdute. Ci mette tutto lo sforzo Akin per fare un cinema sgradevole, ma non ci riesce. La sua visione dei fatti di cronaca, dopo Oltre la notte, resta agghiacciante per presunzione e assenza di sguardo.

I 400 colpi

SE
3
Il mostro di St. Pauli (2019)
Titolo originale: Der goldene Handschuh
Regia: Fatih Akin
Genere: Biografico/Thriller - Produzione: Germania/Francia - Durata: 115'
Cast: Jonas Dassler, Marc Hosemann, Katja Studt, Margarete Tiesel, Adam Bousdoukos, Martina Eitner-Acheampong
Distribuzione: BIM
Sceneggiatura: Fatih Akin, Heinz Strunk

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Il mostro di St. Pauli» Cinerama (n° 35/2019)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy