The Only Living Boy in New York di Marc Webb - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 05/2018

The Only Living Boy in New York


Regia di Marc Webb

C’era una volta Marc Webb. Qualcuno volle fare di lui una voce “generazionale”, al tempo della sociologia da “Vanity Fair” di (500) giorni insieme. Due Spider-Man dopo, amazing per quanto sono brutti, il bluff è crollato. Ma Marc non ci sta, e in The Only Living Boy in New York alza pericolosamente le pretese, assemblando un ideale manifesto in cui convogliare Il laureato, Salinger, Dylan, il “New Yorker” e una miriade di altri must del newyorkese bianco liberal di buona famiglia. Manca del tutto - e non pare un dettaglio - il cinema, smarrito tra una sensualità algida e giustapposta, colpi di scena da gridolino e le massime di Jeff “Drugo” Bridges, che ha interpretato l’alcolizzato dal cuore nobile più volte di quante Dennis Franz sia stato un piedipiatti. Un film immune all’empatia. 

I 400 colpi

ES
6
The Only Living Boy in New York (2017)
Titolo originale: The Only Living Boy in New York
Regia: Marc Webb
Genere: Drammatico - Produzione: Usa - Durata: 89'
Cast: Callum Turner, Jeff Bridges, Kate Beckinsale, Pierce Brosnan, Kiersey Clemons, Cynthia Nixon, Tate Donovan, Wallace Shawn, Anh Duong, Debi Mazar
Distribuzione: Amazon Prime Video
Sceneggiatura: Allan Loeb

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy