Tintoretto - Un ribelle a Venezia di Giuseppe Domingo Romano - la recensione di FilmTv

970x250.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 08/2019

Tintoretto - Un ribelle a Venezia


Regia di Giuseppe Domingo Romano

Per Sartre è stato il primo regista cinematografico. David Bowie, che possedeva una sua opera, intitolò a lui la sua etichetta. Ribelle e stakanovista, autodidatta e precursore: Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, è stato una curiosa anomalia. Un pittore che dipinge come un imbianchino, che pone un naso umano sulle balene, che non dimentica la povertà da cui proviene. Prova a evidenziare tutto questo il doc di Mazzucco (con contributo di Peter Greenaway), cominciando da un viaggio notturno in vaporetto, in una Venezia dalle luci sinistre. L’idea è di ricostruire l’atmosfera di fine Cinquecento, quando la peste impazza e Tintoretto dipinge i suoi capolavori, in una città deserta, con cadaveri esposti ovunque. L’effetto lezioncina della narrazione è inevitabile, ma prevale la forza dinamica e proletaria del maestro veneziano.

I 400 colpi

ES
6
Tintoretto - Un ribelle a Venezia (2019)
Titolo originale: -
Regia: Giuseppe Domingo Romano
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 90'
Distribuzione: Nexo Digital
Montaggio: Ruggero Longoni
Fotografia: Emanuele Cerri

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy