Transfert di Massimiliano Russo - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 15/2018

Transfert


Regia di Massimiliano Russo

Un thriller italiano. Meglio, uno psico-thriller italiano. Psico, nel senso letterale di psicoterapia. E letterale, nel senso di dialogato al punto da costruire la tensione del genere interamente sul parlato, sugli snodi delle sedute che il giovane Stefano inanella tentando di curare due sorelle di depalmiana memoria. L’esordiente Massimiliano Russo dirige in sottrazione, solcando le espressioni e le impressioni dei volti, lasciando che sia la sua sceneggiatura a dirigere. Sceneggiatura, peraltro, capace di svolgere i compiti narrativocanonici del genere e, al contempo, di indagare con perizia la materia psicanalitica. Erano anni che non si incontrava un prodotto indipendente capace di re-illuminare un cinema che, in Italia, si è perso in vetusti rivoli pseudo-argentiani. Transfert è una via nuova, da seguire.

I 400 colpi

CB
7
Transfert (2015)
Titolo originale: -
Regia: Massimiliano Russo
Genere: Thriller - Produzione: Italia - Durata: 101'
Cast: Alberto Mica, Massimiliano Russo, Clio Scira Saccà, Paola Roccuzzo, Rosario Pizzuto, Enrico Sortino, Rossella Cardaci, Aldo Toscano, Viviana Militello, Ambra Romano, Giuseppe di Noto
Distribuzione: Indipendente
Sceneggiatura: Massimiliano Russo

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy