Tre piani di Nanni Moretti - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv C0/2021

Tre piani


Regia di Nanni Moretti

Tratto da un testo profondamente israeliano (tag: vicinato, vendetta, colpa, spettri) - il primo adattamento di Moretti è un film in cui sveste per sempre gli abiti del figlio (dopo sua madre) così da misurare soprattutto quelli dell'essere genitore (Habemus papà). E un film in cui il suo cinema non è dimesso, è dismesso. Una terra desolata in attesa di apocalisse: alla ricerca di un'immagine neutra (come i surrealisti) e persistente (immagini semplici ma a lunga durata: provare per credere), articola una lingua tra la soap e la sintesi senile di grandi europei à la Brisseau, guarda i simboli circolare sulla superficie delle storie, prosciuga la recitazione (oltre il ridicolo), si muove tra costumi e scenografie anonime (universali?). Eppure cade: non sa sottrarsi alla didascalia ridondante e alla facile poesia.

I 400 colpi

GS
5
Tre piani (2021)
Titolo originale: -
Regia: Nanni Moretti
Genere: Drammatico - Produzione: Italia/Francia - Durata: 119'
Cast: Riccardo Scamarcio, Margherita Buy, Alba Rohrwacher, Adriano Giannini, Elena Lietti, Nanni Moretti, Denise Tantucci
Distribuzione: 01 Distribution
Sceneggiatura: Nanni Moretti, Federica Pontremoli, Valia Santella

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Tre piani» Cinerama (n° 38/2021)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy