Tutto l'oro che c'è di Andrea Caccia - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 51/2019

Tutto l'oro che c'è


Regia di Andrea Caccia

Ci sono film che fanno ritornare la voglia di vedere. Perché un film anche questo dovrebbe fare: offrire una visione che colpisce l’orecchio e il resto dei sensi (non vediamo forse con tutto il corpo?). Spesso, invece, il cinema è un gioco. Di narrazioni anche raffinate, ma sterili, che limitano la visione. O di immaginari già decodificati. Un cinema che parla sempre di se stesso, predicava Carmelo Bene, è folle. Ecco. Tutto l’oro che c’è è diverso. Non ci sono rivoluzioni linguistiche o ardite sperimentazioni, ma una forma piana, di matrice documentaria. Un ingresso in un mondo a parte, la valle del Ticino, ovvero un universo parallelo che racchiude gelosamente misteri e tesori: piccoli insetti, maestosi cinghiali, aironi dai plastici movimenti. Un mondo in cui l’uomo è ospite, alla ricerca di refrigerio, di oro, di prede. I veri padroni sono le radici, gli alberi, i tronchi, i sassi, l’acqua del Ticino, gli animali. Le testimonianze dell’uomo sono poche. Gettate, inquinanti. Oppure case, fabbriche, centrali elettriche. Abbandonate. Cose di cui la natura si rimpossessa. Il suono del film è incessante, ed è fatto del rumore dell’acqua e degli elementi… di cos’altro bisognerebbe avere bisogno? Non di parole. I personaggi sono silenziosi. Soprattutto perché sono (finalmente) soli. Solo qualche canto sguaiato o frasi rubate ai turisti che fingono di essere al mare. Ma anche questo segna la distanza di questo mondo, che meravigliosamente non è nostro e che ci ospita, come ci ospita il film. Tutto l’oro che c’è condivide con noi un segreto che nemmeno lui sa svelare. C’è solo l’essenziale, qui. Ma l’essenziale è tutto.

Simone Arcagni (Voto: 8)

Tutto l'oro che c'è (2019)
Titolo originale: -
Regia: Andrea Caccia
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 100'
Distribuzione: Dugong
Sceneggiatura: Andrea Caccia
Montaggio: Cristian Dondi, Andrea Caccia
Fotografia: Massimo Schiavon, Andrea Caccia

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Intervista a Andrea Caccia» Interviste (n° 51/2019)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy