Ultimina di Jacopo Quadri - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv 08/2021

Ultimina


Regia di Jacopo Quadri

Premiato al Trieste Film Festival 2021, Ultimina rievoca geografie emozionali antiche. A 86 anni Ultimina Capecchi, ultima di sette figli, rievoca al vicino di campagna, il cineasta Quadri, un passato duro, nella solitudine presente. «Sopravvivo perché sono animale, non donna». Fiera e lucida, genius loci maremmana, accompagna Quadri nelle montagne russe della memoria: «Vorrei che la bisnonna risorgesse, così divorzierebbe». Il maschilismo era così arcaico che solo il malocchio riusciva a punirlo. Ultimina, al cimitero a dar «morte alla Morte», nell’orto, con gli album di famiglia: «Odiavo i parenti, ma ne conservo le foto, non come chi li amava». Ricorda il gelo, chi le parlò dell’influenza spagnola, il pizzicar della lana grezza. La storia orale entra così nell’impensato della storia ufficiale.

I 400 colpi

PA
7
RM
6
MM
7
GAN
7
RS
8
media
7.0
Ultimina (2020)
Titolo originale: -
Regia: Jacopo Quadri
Genere: Documentario - Produzione: Italia - Durata: 61'
Distribuzione: Ubulibri/RaiCinema
Musiche: Valerio Vigliar
Montaggio: Jacopo Quadri
Fotografia: Greta De Lazzaris

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy