Una questione privata di Paolo Taviani, Vittorio Taviani - la recensione di FilmTv

414_TIM.JPG

Recensione pubblicata su FilmTv 44/2017

Una questione privata


Regia di Paolo Taviani, Vittorio Taviani

«C’è la Resistenza proprio com’era, di dentro e di fuori, vera come mai era stata scritta, serbata per tanti anni limpidamente dalla memoria fedele, e con tutti i valori morali, tanto più forti quanto più impliciti, e la commozione, e la furia». Così Italo Calvino scriveva di Una questione privata di Beppe Fenoglio. Un romanzo contro la forma del memoriale partigiano, non una mimesi documentaria, ma storia «nel fitto della Storia» (c’è una bellissima prefazione Einaudi di Gabriele Pedullà, a spiegarlo). Nel sentimento che lega i partigiani Milton e Giorgio, il loro essere amici da sempre, il loro esser separati dall’amore per Fulvia-splendore, si riflettono i sentimenti della guerra civile. La terra, la guerra. Una questione privata. Che i Taviani adattano con un’idea della messa in scena della Storia minimale, astratta, stilizzata (e dunque, signori, nulla importa che sia un film di lingua romana e non albese), con il sentimento del romanzesco che traina lo spettatore tra figure ritrovate nella nebbia del tempo, con quella storia raccontata «nel fitto della Storia» a rianimare un teatro di spettri lontani, a tramandarli. Come se fosse il seguito storiografico di Torneranno i prati di Ermanno Olmi (qui co-produttore), unico riferimento possibile per economia ed ecologia di sguardo. Un cinema che non cerca aggettivi se non quelli della trasparenza: pulito, piano, popolare. Con un finale - in cui si taglia la corsa di Milton prima che, come in Fenoglio, crolli di fronte al muro del bosco, superate le pallottole fasciste - che è un commovente augurio di sopravvivenza. Alla resistenza, nella nebbia della memoria. 

I 400 colpi

PA
6
PMB
5
SE
8
MG
4
RM
7
EM
6
FM
6
RMO
7
GAN
6
LP
7
GS
8
RS
8
FT
8
Una questione privata (2017)
Titolo originale: -
Regia: Paolo Taviani, Vittorio Taviani
Genere: Drammatico - Produzione: Italia - Durata: 84'
Cast: Luca Marinelli, Lorenzo Richelmy, Valentina Bellè, Anna Ferruzzo, Alessandro Sperduti, Guglielmo Favilla, Francesco Turbanti, Marco Brinzi, Luca Cesa, Lorenzo Demaria

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Com'è bello il mio mestiere -...» Interviste (n° 44/2017)

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy