Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra - la recensione di FilmTv

Recensione pubblicata su FilmTv V0/2019

Waiting for the Barbarians


Regia di Ciro Guerra

È tratto dal romanzo Aspettando i barbari di J.M. Coetzee ma forse nascosto c’è Conrad di Cuore di tenebra. Un avamposto di frontiera diventa un luogo senza nome e senza tempo. Un altro viaggio all’inizio del mondo per Guerra dopo El abrazo de la serpiente e soprattutto l’ottimo Oro verde - C’era una volta in Colombia. Stavolta, però, lo spirito d’osservazione è vincolato da un plot che tiene a freno i demoni. Anche se possono emergere dal fuoco della fotografia di Menges. O da un diabolico Johnny Depp, quasi reincarnazione del Brando di Il coraggioso, con occhiali neri tondi. Rispetto ai suoi film precedenti, Guerra trova più equilibrio nella forma ma perde il mistero e il sacro. Si incanta e talvolta incarta nei campi lunghi e nelle scene di tortura. Solo una tempesta di sabbia smuove il preciso disegno formale. Ottimo Mark Rylance. 

I 400 colpi

SE
5
Waiting for the Barbarians (2019)
Titolo originale: -
Regia: Ciro Guerra
Genere: Drammatico - Produzione: Italia/Usa - Durata: 112'
Cast: Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan, Greta Scacchi
Distribuzione: Iervolino Entertainment
Sceneggiatura: J.M. Coetzee

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Waiting for the Barbarians» Cinerama (n° 38/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy