Roman Polanski sul caso di stupro: «Per me è una storia conclusa»

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Sesso, bugie e videotape è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 23:00.

Torna in sala in versione restaurata Bande à part di Jean-Luc Godard. Riproponiamo il recente articolo di Mauro Gervasini + controlocandina di Rinaldo Censi.

Dopo l'editoriale di Ilaria Feole, la risposta di Pier Maria Bocchi. Parliamo dell' odierno femminile cinematografico ?

L'ampio servizio retrospettivo che dedicammo a Clint Eastwood in occasione dei suoi 80 anni... Il prossimo 31 maggio ne compirà 88 e intanto è di nuovo nelle sale - dall'8 febbraio - con Ore 15:17 - Attacco al treno

Su Netflix ora c'è The Bad Batch , che non ci ha convinto. È l'esordio di Ana Lily Amirpour che ci aveva folgorato.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

La citazione

«Lui adesso vive ad Atlantide / con un cappello pieno di ricordi / ha la faccia di uno che ha capito / e anche un principio di tristezza in fondo all'anima / nasconde sotto il letto barattoli di birra disperata / e a volte ritiene di essere un eroe. (Francesco De Gregori - Atlantide)»

scelta da
Matteo Bailo

cinerama
7661
cineteca
2454
servizi
2398
opinionisti
1546
locandine
961
serialminds
660
scanners
459

News


2 Ottobre 2017

Roman Polanski sul caso di stupro: «Per me è una storia conclusa»

Roman Polanski in questi giorni è ospite al Zurich Film Festival per presentare la versione completa del suo nuovo film Based on a True Story, con protagoniste la moglie Emmanuelle Seigner ed Eva Green. E proprio nella città in cui, nel 2009, veniva arrestato su richiesta delle autorità americane per essere estradato e incarcerato, il regista polacco naturalizzato francese ha rilasciato una rara dichiarazione sul caso di violenza sessuale con l'ausilio di sostanze stupefacenti ai danni della tredicenne Samantha Geimer avvenuto nel 1977.

All'epoca Polanski fu arrestato e, in seguito al patteggiamento con l'avvocato della difesa, si dichiarò colpevole dell'accusa di rapporto sessuale extramatrimoniale con persona minorenne, venne sottoposto a valutazione psichiatrica e passò 42 giorni in carcere. L'anno successivo, venuto a conoscenza che un giudice aveva intenzione di ignorare il patteggiamento e di punirlo in maniera esemplare con una condanna fino a 50 anni, Polanski fuggì in Europa e forte della cittadinanza francese ottenuta qualche anno prima si ricostruì una vita. Da anni, la stessa Geimer chiede alla giustizia americana di lasciar cadere le accuse che pendono sul regista. Giusto il mese scorso, il giudice della California Scott Gordon ha respinto l'ultima richiesta in tal senso della donna, ribadendo che il caso Polanski rimarrà aperto.

Oggi, a 84 anni, l'autore torna a parlare, come molto sporadicamente gli è successo, del crimine compiuto nel '77 e delle sue conseguenze: «Come sapete, Samantha Geimer sta chiedendo da più di 30 anni che tutto questo finisca. Purtroppo, e mi dispiace, i giudici che negli ultimi 40 anni hanno avuto a che fare con questa vicenda si sono dimostrati corrotti, coprendosi l'uno con l'altro. Quindi non penso proprio che improvvisamente smetteranno di comportarsi come hanno sempre fatto».

«E per quanto mi riguarda» ha continuato Polanski «la storia si è conclusa. Mi sono dichiarato colpevole e sono stato in prigione. Sono tornato negli Stati Uniti per farlo, la gente tende a dimenticarselo o addirittura lo ignora. E poi sono stato imprigionato anche qui, a Zurigo. Tra un periodo di detenzione e l'altro, credo di essere stato in carcere il quadruplo o il quintuplo di quanto avrei dovuto scontare secondo la condanna».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Olivia Wilde debutta alla regia con Booksmart

17 Febbraio 2018

Anche i più retrogradi reazionari dovrebbero rinunciare alle loro patetiche sciocchezze e quantomeno essere d'accordo su un concetto irrefutabile: per il linguaggio cinematografico, per la sua...

In lavorazione un remake di Rabid. Sete di sangue

16 Febbraio 2018

Il pericolo è davvero grande, si rischia facilmente di entrare nel penale cinematografico: la giovanissima casa di produzione Shout! Studios, emanazione di una compagnia...

Andy Serkis e l'Oscar alla motion-capture

16 Febbraio 2018

Andy Serkis ne ha fatto una carriera, passando dalla gavetta come oscuro carneade in miniserie Tv inglesi, a pioniere di un nuovo tipo di recitazione fino all'attuale,...

Wes Anderson presenta L'isola dei cani

15 Febbraio 2018

Wes Anderson ha appena presentato il suo ultimo film insieme a quasi tutto il cast alla Berlinale, primo film d'animazione ad avere l'onore di inaugurare la...

Melissa McCarthy e Tiffany Haddish in trattative per l'adattamento del fumetto The Kitchen

15 Febbraio 2018

Sarebbe stato lecito pensare che una parodia dell'action anni '80 con viaggi nel tempo e Michael Fassbender accanto a Hitler potesse facilmente portarsi a casa il titolo di...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy