Il cinema italiano dimezzato

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Caterina Bogno dice che E morì con un felafel in mano è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:05.

Una serie tv da cominciare? Attenzione, perché secondo Alice Cucchetti è magnetica e non potrete fare a meno di finirla.

La figura del Papa è stato oggetto di recente di una delle nostre liste. Ma se il Papa, più che una presenza, fosse una specie di fantasma irraggiungibile? Ovviamente, secondo Marco Ferreri.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Il blu è un colore caldo, soprattutto se si tratta di un giallo di Simenon raccontato da Amalric.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante il week end! (Woody Allen)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8205
cineteca
2981
servizi
2792
opinionisti
1750
locandine
996
serialminds
745
scanners
473

News


11 Gennaio 2018

Il cinema italiano dimezzato

Anica ha diffuso i dati sugli incassi al botteghino dei film italiani per il 2017 e si può dire, con grande sfoggio di eufemismi, che ci sono stati anni migliori. In contumacia a Checco Zalone – che nel 2016 con Quo Vado si era assestato sulla modica cifra di 65,3 milioni di euro di incassi – il cinema nostrano ha rivelato tutta la sua, attuale, debolezza al box office.

Unica buona notizia: nel 2017 gli incassi (pochi) dei film italiani si sono equamente distribuiti e, per la prima volta, nessuna pellicola ha raggiunto gli 11 milioni di euro. I due risultati migliori, infatti, sono stati raggiunti da L'ora legale, con 10,3 milioni, e Mister Felicità, con 10,2 milioni.

Per il resto la matematica è abbastanza impietosa. Rispetto al 2016, il cinema italiano ha incassato uno Zalone e mezzo, circa 89 milioni di euro, in meno e ha staccato 13,3 milioni di biglietti in meno. Metterla in percentuale fa ancora più impressione. Il numero di presenze è calato del 46,35% arrivando a sfiorare i 17 milioni; mentre la percentuale sui biglietti totali venduti è calata del 44,21%, arrivando a occupare meno del 19% della quota totale. 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Luca Guadagnino potrebbe trasformare in film un album di Bob Dylan

16 Ottobre 2018

Non che Luca Guadagnino si sia mai limitato al solo cinema. Prima e durante la sua lenta e costante ascesa al gotha degli autori riconosciuti e apprezzati a livello...

Warner Bros. produrrà un film in live action di Tom & Jerry

16 Ottobre 2018

Sicuramente, visto il loro talento per la fuga, Tom & Jerry ci hanno provato a scappare da un destino segnato. Ma, purtroppo per loro e buon per gli innumerevoli amanti dei...

Viggo Mortensen debutta alla regia con Falling

16 Ottobre 2018

Sembra prassi obbligatoria, quella del passaggio da una parte all'altra della macchina da presa. Negli ultimi tempi sta aumentando notevolmente il numero di attori che tentano la fortuna anche...

Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn fra i protagonisti dell'indipendente Walkaway Joe

15 Ottobre 2018

Domanda: quali sono gli interpreti maschili il cui talento e carisma viene più grossolanamente sottovalutato da Hollywood? Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn...

Russell Crowe e Naomi Watts fra i protagonisti di una miniserie sullo scandalo Fox News

15 Ottobre 2018

C'è stata una disastrosa slavina fra le vette di Annapurna Pictures: è venuto fuori che l'utopia cinematografica della presidente Megan Ellison, film di qualità a budget medio e...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy