Christian Bale su Terminator Salvation: «Quel film è la mia spina nel fianco»

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Caterina Bogno dice che E morì con un felafel in mano è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:05.

Una serie tv da cominciare? Attenzione, perché secondo Alice Cucchetti è magnetica e non potrete fare a meno di finirla.

La figura del Papa è stato oggetto di recente di una delle nostre liste. Ma se il Papa, più che una presenza, fosse una specie di fantasma irraggiungibile? Ovviamente, secondo Marco Ferreri.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Il blu è un colore caldo, soprattutto se si tratta di un giallo di Simenon raccontato da Amalric.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
8205
cineteca
2981
servizi
2792
opinionisti
1750
locandine
996
serialminds
745
scanners
473

News


12 Gennaio 2018

Christian Bale su Terminator Salvation: «Quel film è la mia spina nel fianco»

Intenso, eclettico, potente, completamente dedicato, concentrato: se non leggete simpatico è perché certamente non è né il primo né il secondo aggettivo che viene associato a Christian Bale. Il caratteraccio dell'attore premio Oscar – che è nato in Galles, ma si considera a tutti gli effetti inglese: uno dei tanti modi che ha trovato nel corso degli anni per farsi volere bene – ha raggiunto il suo picco di spiacevolezza sul set di Terminator Salvation, dal quale è emerso un famigerato audio in cui Bale distrugge verbalmente e per un periodo di tempo apparentemente infinito il direttore della fotografia Shane Hurlburt, reo di essere entrato in inquadratura durante un ciak e aver rovinato una scena.

L'interprete inglese, che oggi appare più misurato, rimpiange l'incidente: «Quello è stato un momento veramente inusuale. E si è trattata di una grande lezione per me. Non importa quanto mi immerga in una scena: non devo permettermi di comportarmi in quella maniera. E sì, ho certamente enormi rimpianti per quello che è successo». Ma, apparentemente, quell'incidente diventato così celebre non è l'unica cosa riguardante Terminator Salvation di cui l'attore si pente.

«Ho rifiutato quel film tre volte. Pensavo semplicemente che la storia non funzionasse. Ma c'è un lato perverso del mio carattere che mi fa agire in modo bizzarro» ha confessato Bale, che prosegue: «Tutti continuavano a dire che non avrei dovuto accettare quel ruolo per nessuno motivo al mondo. E anche se anch'io la pensavo nello stesso modo, quando mi sento dire una cosa del genere la mia reazione diventa: “Ah davvero? Beh, allora state a vedere cosa vi combino”. Ecco, in quella decisione è stato coinvolto anche questo tipo di sentimento».

Se chi ben comincia è a metà dell'opera, chi mal comincia è destinato a schiantarsi abbastanza dolorosamente. Dopo quest'incipit accidentato, Terminator Salvation è dovuto passare attraverso lo sciopero degli sceneggiatori che fra il 2007 e il 2008 ha bloccato la maggior parte delle produzioni e ha finito con il far perdere al film il contributo di uno scrittore come Jonathan Nolan, che a detta di Bale stava lavorando a una versione incredibile della sceneggiatura e che al termine dello sciopero non è potuto tornare a collaborare al film a causa di impegni presi in precedenza. Se va male la preproduzione e le riprese vanno peggio (con il fiore all'occhiello della sfuriata di cui sopra), la chiosa di Bale quando pensa a Terminator Salvation non può che essere amara: «Quel film è la mia spina nel fianco perché speravo saremmo riusciti a dare nuovo vigore alla saga. Ma già durante le riprese avevamo capito che non sarebbe successo. È un grande peccato».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Luca Guadagnino potrebbe trasformare in film un album di Bob Dylan

16 Ottobre 2018

Non che Luca Guadagnino si sia mai limitato al solo cinema. Prima e durante la sua lenta e costante ascesa al gotha degli autori riconosciuti e apprezzati a livello...

Warner Bros. produrrà un film in live action di Tom & Jerry

16 Ottobre 2018

Sicuramente, visto il loro talento per la fuga, Tom & Jerry ci hanno provato a scappare da un destino segnato. Ma, purtroppo per loro e buon per gli innumerevoli amanti dei...

Viggo Mortensen debutta alla regia con Falling

16 Ottobre 2018

Sembra prassi obbligatoria, quella del passaggio da una parte all'altra della macchina da presa. Negli ultimi tempi sta aumentando notevolmente il numero di attori che tentano la fortuna anche...

Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn fra i protagonisti dell'indipendente Walkaway Joe

15 Ottobre 2018

Domanda: quali sono gli interpreti maschili il cui talento e carisma viene più grossolanamente sottovalutato da Hollywood? Jeffrey Dean Morgan e David Strathairn...

Russell Crowe e Naomi Watts fra i protagonisti di una miniserie sullo scandalo Fox News

15 Ottobre 2018

C'è stata una disastrosa slavina fra le vette di Annapurna Pictures: è venuto fuori che l'utopia cinematografica della presidente Megan Ellison, film di qualità a budget medio e...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy