Terry Gilliam vince il ricorso: The Man Who Killed Don Quixote potrà essere proiettato a Cannes

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che Due per la strada è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 10:10.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«E questo è quanto (Casinò - Martin Scorsese)»

cinerama
8138
cineteca
2926
servizi
2687
opinionisti
1714
locandine
992
serialminds
738
scanners
471

News


10 Maggio 2018

Terry Gilliam vince il ricorso: The Man Who Killed Don Quixote potrà essere proiettato a Cannes

La Corte d'appello di Parigi ha decretato nella giornata di ieri che il Sisifo cinematografico The Man Who Killed Don Quixote potrà chiudere il Festival di Cannes con la proiezione del 19 maggio, così come era stato annunciato qualche giorno fa. A portare in tribunale la questione era stato l'ex produttore del film, il fumantino portoghese Paulo Branco che voleva bloccare l'anteprima e la contemporanea distribuzione nei cinema francesi, affermando di aver ottenuto i diritti di sfruttamento del film già nell'agosto 2016 – nonostante avesse abbandonato la produzione ancora prima delle riprese del film, in seguito a screzi con il regista. A rendere ancora più surreale e drammatica la situazione ci ha pensato anche il piccolo infarto che Terry Gilliam ha subito pochi giorni fa.

Il braccio di ferro tra Paulo Branco e il resto della produzione di The Man Who Killed Don Quixote, in realtà, prosegue da quasi un anno ed era alla base dei dubbi che Pierre Lescure e Thierry Frémaux, rispettivamente presidente e direttore del Festival, avevano espresso all'idea di ospitare l'anteprima del film. Dubbi che si sono rivelati corretti quando l'ineffabile Branco, che aveva già portato in tribunale Gilliam nel 2017 in Inghilterra (dove la sua richiesta era stata ugualmente respinta), lo scorso mese ha fatto appello alla giustizia francese per bloccare la proiezione e la distribuzione transalpina del film.

Gli attriti tra produttore e regista risalgono ad addirittura prima dell'inizio delle riprese del film, nel marzo del 2017. Branco, dopo mille dichiarazioni d'amore e altrettanti litigi, aveva abbandonato il progetto ed era stato in parte sostituito dai fondi di Amazon Studios. Che, proprio ieri, ha deciso di defilarsi silenziosamente dal melodramma rinunciando ai diritti di distribuzione americana. Gilliam, prima dei problemi di salute che lo hanno colpito, aveva avuto modo di commentare la situazione: «Paulo Branco non ha niente a che fare con il film. Le sue richieste sono ridicole e assurde. Sta cercando di fare più soldi possibile con un film che non ha nemmeno prodotto». D'altro canto Branco è stato anche più tranchant, aggirando la critica a Gilliam e rivolgendosi direttamente ai vertici di Cannes: «Sembrano essersi dimenticati che senza i produttori, i quali si prendono tutti i rischi economici relativi a un progetto, né i film né il Festival esisterebbero».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Annunciato un film sul salvataggio dei ragazzi thailandesi intrappolati nella grotta

18 Settembre 2018

Ci voleva un agente di spettacolo con molto pelo sullo stomaco per ottenere i diritti di sfruttamento su una storia così fresca, e Universal Pictures aveva l'uomo giusto. Matt...

Tutti i vincitori degli Emmy 2018

18 Settembre 2018

Ci volevano Bill Hader (anch'egli vincitore di una statuetta) e HBO per, finalmente, far salire da vincitore sul palco degli Emmy un sacerdote della Tv americana: Henry...

Il misterioso caso della scomparsa di Fan Bingbing

17 Settembre 2018

Il problema delle autorità cinesi, ora che il mercato cinematografico dell'ex Impero celeste è il secondo al mondo per incassi, è che l'esposizione mediatica delle loro personalità più in vista...

Quando Jake Gyllenhaal realizzò per caso il sogno di Barry Jenkins

17 Settembre 2018

Il primo esempio dei poteri taumaturgici di Jake Gyllenhaal era stato portato da Jamie Lee Curtis, che qualche tempo fa aveva rivelato di aver accettato di ritornare nel suo...

Steve McQueen sul cinema: «Deve essere un'esperienza condivisa»

14 Settembre 2018

L'occasione è quella della presentazione ufficiale di Widows – Eredità criminale, thriller proiettato per la prima volta pochi giorni fa nella cornice del Toronto Film...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy