A Gaspar Noé l'Art Cinema Award della Quinzaine des Réalisateurs

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che L'attentato è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 12:55.

La mia vita con John F. Donovan è l'ultimo film di Xavier Dolan, in arrivo (speriamo) a breve nelle nostre sale per Lucky Red. A lungo i film di Dolan sono stati invisibili in Italia, ma poi hanno cominciato ad avere una distribuzione in sala, homevideo e streaming. Oggi vi consigliamo di recuperare Laurence Anyways .

Una delle rubriche che fanno parte della storia di FilmTv è Regioni e sentimenti - I luoghi del cinema a cura di Steve Della Casa. Vi proponiamo un viaggio nel cinema a bordo dei treni, raccontato da Matteo Pollone.

Siamo serie, ma a volte anche film. Il ritorno di I cancelli del cielo di Mauro Gervasini sulla rivista.

Il governo iraniano non prese bene la partecipazione di questo film al festival di Cannes. La locandina di Andrea Fornasiero racconta la genesi del progetto e l'importanza dell'opera di Marjane Satrapi. Buona lettura.

Forse con tutta l'offerta in streaming che c'è non siete mai incappati in una webserie. Ve ne suggeriamo allora una particolarmente originale e divertente, su YouTube. Vedere per credere.

La citazione

«Guardatevi da tutte le imprese che richiedono vestiti nuovi (H.D. Thoreau)»

scelta da
Carolina Crespi

cinerama
8520
servizi
3012
cineteca
2761
opinionisti
1865
locandine
1019
serialminds
797
scanners
484

News


18 Maggio 2018

A Gaspar Noé l'Art Cinema Award della Quinzaine des Réalisateurs

Climax di Gaspar Noé si porta a casa, oltre alle migliori recensioni di una controversa carriera dietro la macchina da presa (Irréversible, Enter the Void, Love), il premio principale assegnato nella Quinzaine des Réalisateurs, la sezione parallela al concorso ufficiale del Festival di Cannes. Non male per il film di un autore che ha sempre diviso e che anche in questo caso non si è risparmiato, descrivendo la discesa all'inferno, fisico e psichico, di una troupe di ballerini che durante una sessione di prove inavvertitamente ingolla della sangria corretta con LSD.

Per festeggiare, Noé ha rilasciato una geniale intervista a Variety in cui non nasconde i suoi gusti in fatto di cinema contemporaneo, tanto controversi ed esaltanti quanto i suoi film: «Ho provato a vedere Black Panther, ma sono scappato dal cinema dopo 20 minuti. Mi è sembrato tanto brutto quanto Star Wars. E io ho odiato Star Wars. Non ho sopportato la colonna sono R&B di Black Panther, la musica era così terribile che sono dovuto scappare. Ma sai un film che mi è piaciuto davvero qual è? Come si intitola quel film di Denis Villeneuve? Arrival. Quello sì che è bello».

E giusto per non farsi mancare niente, queste esternazioni di Noé arrivano pochi giorni dopo quelle rilasciate a Vulture, in cui il regista franco-argentino ha commentato l'ultima fatica di Lars von Trier, The House That Jack Built, un film che ha lasciato perplessi in molti sulla croisette per la sua violenza grafica (da alcuni ritenuta gratuita) contro donne, bambini e animali. Ma laddove alcune persone non sono nemmeno riuscite a reggere il film di von Trier fino ai titoli di coda, Noé si è divertito come un bambino per tutta la durata della proiezione: «Per me è stato davvero divertente! Lars von Trier ha un senso dell'umorismo decisamente freddo, ma il film mi è piaciuto moltissimo. È come un film di Todd Solondz, così cupo. Tutte le scene di sadismo erano così divertenti che la gente continuava a fissarmi perché non riuscivo a smettere di ridere».

 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #095        

18 Marzo 2019

Ti amo, poi ti odio, poi ti apprezzo
...

Addio e grazie per tutte le news #094

15 Marzo 2019

India, terra di fini dicitori cinematografici
Sarà che a produrre così tanti film diventa fisiologicamente impossibile sfornare altrettante sceneggiature originali. Sarà...

Addio e grazie per tutte le news #093

14 Marzo 2019

Uno per me, uno per loro
Lo stereotipo li racconta così: iniziano come giovani padawan in possesso solo del loro sogno, quello di cambiare il mondo attraverso la loro arte...

Addio e grazie per tutte le news #092

13 Marzo 2019

Felicity di nome, ma non di fatto
A monopolizzare il reparto news della nottata americana, anche al di là della nicchia cinematografica, è la notizia che una serie di...

Addio e grazie per tutte le news #091

12 Marzo 2019

Bohemian Rhapsody 2: Le rette universitarie dei nipoti, anche quelli acquisiti
...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy