A Gaspar Noé l'Art Cinema Award della Quinzaine des Réalisateurs

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che I gioielli di Madame de... è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 02:20.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Certainly it constitutes bad news when the people who agree with you are buggier than batshit.»

scelta da
Lorenza Negri

cinerama
8155
cineteca
2939
servizi
2701
opinionisti
1720
locandine
993
serialminds
739
scanners
471

News


18 Maggio 2018

A Gaspar Noé l'Art Cinema Award della Quinzaine des Réalisateurs

Climax di Gaspar Noé si porta a casa, oltre alle migliori recensioni di una controversa carriera dietro la macchina da presa (Irréversible, Enter the Void, Love), il premio principale assegnato nella Quinzaine des Réalisateurs, la sezione parallela al concorso ufficiale del Festival di Cannes. Non male per il film di un autore che ha sempre diviso e che anche in questo caso non si è risparmiato, descrivendo la discesa all'inferno, fisico e psichico, di una troupe di ballerini che durante una sessione di prove inavvertitamente ingolla della sangria corretta con LSD.

Per festeggiare, Noé ha rilasciato una geniale intervista a Variety in cui non nasconde i suoi gusti in fatto di cinema contemporaneo, tanto controversi ed esaltanti quanto i suoi film: «Ho provato a vedere Black Panther, ma sono scappato dal cinema dopo 20 minuti. Mi è sembrato tanto brutto quanto Star Wars. E io ho odiato Star Wars. Non ho sopportato la colonna sono R&B di Black Panther, la musica era così terribile che sono dovuto scappare. Ma sai un film che mi è piaciuto davvero qual è? Come si intitola quel film di Denis Villeneuve? Arrival. Quello sì che è bello».

E giusto per non farsi mancare niente, queste esternazioni di Noé arrivano pochi giorni dopo quelle rilasciate a Vulture, in cui il regista franco-argentino ha commentato l'ultima fatica di Lars von Trier, The House That Jack Built, un film che ha lasciato perplessi in molti sulla croisette per la sua violenza grafica (da alcuni ritenuta gratuita) contro donne, bambini e animali. Ma laddove alcune persone non sono nemmeno riuscite a reggere il film di von Trier fino ai titoli di coda, Noé si è divertito come un bambino per tutta la durata della proiezione: «Per me è stato davvero divertente! Lars von Trier ha un senso dell'umorismo decisamente freddo, ma il film mi è piaciuto moltissimo. È come un film di Todd Solondz, così cupo. Tutte le scene di sadismo erano così divertenti che la gente continuava a fissarmi perché non riuscivo a smettere di ridere».

 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


John C. Reilly e la sua esperienza in La sottile linea rossa

24 Settembre 2018

John C. Reilly prosegue nella peculiare parabola di una carriera che lo ha portato a essere nominato all'Oscar per Chicago, ma anche a essere protagonista di ...

Rafiki ottiene una settimana di tregua dalla censura keniana

24 Settembre 2018

Come parte di un più ampio movimento per la tutela dei diritti LGBT nello stato africano, l'Alta Corte del Kenya, lo scorso venerdì, ha rimosso il blocco di censura imposto a Rafiki...

Svelato il nuovo progetto di Todd Haynes

24 Settembre 2018

Dal 1991, anno in cui Todd Haynes ha esordito dietro la macchina da presa cinematografica, a oggi, il regista californiano ha sempre avuto la calma dei giusti nello scegliere...

Michael B. Jordan potrebbe seguire le orme di Willem Dafoe e Liev Schreiber

21 Settembre 2018

Michael B. Jordan, oltre ad avere la testa per scegliere i progetti giusti, ha il fisico (e che fisico) e l'ha già dimostrato più di una volta. È stato Killmonger, sfaccettato...

Trent Reznor e Atticus Ross cureranno la colonna sonora della serie tratta da Watchmen

21 Settembre 2018

Per festeggiare una buona notizia non c'è niente di meglio di un'altra buona notizia. Damon Lindelof, infatti, ha stappato una bottiglia di quello buono dopo che la futura...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy