Un eroe dei fumetti anche per Jamie Foxx

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che '71 è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiStoria alle ore 21:10.

Il cast dei sequel di Avatar cresce (ve ne parliamo nella prossima newsletter, nella vostra casella di posta sabato 18 maggio). Per l'occasione vi riproponiamo un confronto critico pubblicato all'epoca dell'uscita del primo film.

Il calciomercato delle piattaforme streaming e dei canali a pagamento, dai destini sempre più intrecciati. Un'analisi di Andrea Bellavita.

Lo scorso 9 maggio è morto a Seattle lo sceneggiatore Alvin Sargent, fra gli sceneggiatori più eclettici e di maggior successo nelle ultime cinque decadi di Hollywood. Suo è Paper Moon , che gli valse la prima nomination agli Oscar. Vi riproponiamo la locandina di Gianni Amelio.

Il 24 maggio arriva su Netflix una nuova serie spagnola che si chiama Alto mare (ve la segnaliamo brevemente nel numero di questa settimana). Avrà il successo di La casa di carta ?

«O dio mio, aprimi le porte della notte». In memoria di Jean-Claude Brisseau (1944-2019) ripubblichiamo la recensione del film che gli valse il Pardo d'oro a Locarno.

La citazione

«We want our film to be beautiful, not realistic.»

cinerama
8638
servizi
3084
cineteca
2807
opinionisti
1901
locandine
1027
serialminds
816
scanners
488

News


30 Maggio 2018

Un eroe dei fumetti anche per Jamie Foxx

Todd McFarlane c'è riuscito, ha trovato un protagonista per il tanto agognato secondo tentativo di adattamento cinematografico del suo Spawn, seminale serie a fumetti anni '90 di enorme successo. La prima cartuccia McFarlane l'ha sparata nel 1997, con un film sulla storia di origine del personaggio, in quel caso interpretato da Michael Jai White. L'adattamento fu odiato dalla critica e non ebbe abbastanza successo al botteghino per essere ricordato.

Per questa nuova trasposizione – che sarà vietata ai minori e di cui, per sicurezza, McFarlane ha scritto la sceneggiatura e che andrà personalmente a dirigere (con un budget appena sopra ai 10 milioni di dollari) debuttando alla regia – l'autore punta su Jamie Foxx. Sarà l'attore premio Oscar per Ray a vestire i panni di Al Simmons, membro di una squadra black operation della CIA tradito non una, ma due volte: si ritrova a essere bruciato vivo dagli ex compagni e viene pure fregato una volta raggiunto l'inferno. Viene infatti convinto a diventare una sorta di guerriero degli inferi pur di poter tornare accanto alla moglie. Ma nel momento in cui prende l'identità di Spawn, Al si accorge di essere bloccato nel guscio di una creatura demoniaca e, oltretutto, che la moglie ha sposato il suo migliore amico. Queste le premesse per la creazione di un antieroe piuttosto incazzato, che ripulisce la città dalla feccia con metodi spicci. 

Nei piani di McFarlane, il film non racconterà nuovamente le origini del personaggio e il nuovo Spawn cinematografico sarà un personaggio di poche parole: «Se pensate a Spawn, non dovete pensare a Captain America. Pensate a Carpenter, o a Hitchcock. Perché non stiamo parlando di un uomo in un costume di lattice, non è un eroe che arriva a salvare la donzella in pericolo. Niente di tutto questo. Spero che alla fine del film il pubblico si chieda una di queste due cose: è un fantasma diventato uomo o è un uomo che è diventato un fantasma?».

Jamie Foxx, da par suo, non solo ha accettato con entusiasmo il ruolo, ma era stato il primo a spingere tutti i bottoni possibili per poterlo ottenere: «Qualche anno fa sono andato in Arizona per conoscere Todd McFarlane, l'uomo responsabile per il più incredibile personaggio dei fumetti di tutto l'universo. È rimasto stupito quando gli ho detto, con l'entusiasmo di un bambino, che più di tutto desideravo essere preso in considerazione per interpretare il personaggio di Spawn. Gli ho detto che nessuno avrebbe lavorato sodo come me se mi avesse dato l'opportunità. Ed eccoci qua!» 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #127

17 Maggio 2019

Il primo Batman vampiro magico
Con Ben Affleck preso da molti altri problemi, non ultimo allontanarsi il più possibile dal disastro aereo che è finora stato l'universo...

Addio e grazie per tutte le news #126

16 Maggio 2019

Santo Guglielmo da Evanston
Praticamente tutte le testate internazionali che hanno battuto questa notizia, direttamente dal Festival di Cannes dove il gran visir in...

Addio e grazie per tutte le news #125

15 Maggio 2019

Le spade laser avrebbero fatto comodo contro gli zombie di ghiaccio
Viene fuori che David Benioff e D.B. Weiss se lo possono scordare il...

Addio e grazie per tutte le news #124

14 Maggio 2019

Addio a Doris Day  
Doris Day
è scomparsa ieri a 97 anni. Troppo presto, a dispetto della...

Addio e grazie per tutte le news #123

10 Maggio 2019

Il positivo venerdì di László Nemes
Può anche non accettarne la filosofia o il messaggio più o meno voluto che stanno veicolando, caro László Nemes, dal...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy