Un eroe dei fumetti anche per Jamie Foxx

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 02:05.

Se vi sono piaciuti Forza maggiore e The square , c'è un invisibile di Ruben Östlund che vi consigliamo di recuperare, presentato alla Quinzaine 2011.

Gianni Amelio racconta I nuovi mostri e riflette sull'Italia e sulla commedia all'italiana. Rileggete la locandina del 2005, il film è in streaming su RaiPlay.

Il 3 dicembre arrivano su Prime Video le prime 5 stagioni di questa serie Marvel. Curiosi? Scoprite di che parla nella nostra recensione.

L'ultimo film di Paul Schrader, First Reformed , esce direttamente in dvd, ma per noi è il film della settimana. Ripercorriamo la carriera di questo regista con un ritratto di Roberto Manassero.

Quando Rete 4 fu mandata sul satellite. Dialogo tra un canale televisivo e Tommaso Labranca.

La citazione

«Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo. (Arthur Schopenhauer)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
8377
servizi
2926
cineteca
2708
opinionisti
1820
locandine
1010
serialminds
771
scanners
480

News


30 Maggio 2018

Un eroe dei fumetti anche per Jamie Foxx

Todd McFarlane c'è riuscito, ha trovato un protagonista per il tanto agognato secondo tentativo di adattamento cinematografico del suo Spawn, seminale serie a fumetti anni '90 di enorme successo. La prima cartuccia McFarlane l'ha sparata nel 1997, con un film sulla storia di origine del personaggio, in quel caso interpretato da Michael Jai White. L'adattamento fu odiato dalla critica e non ebbe abbastanza successo al botteghino per essere ricordato.

Per questa nuova trasposizione – che sarà vietata ai minori e di cui, per sicurezza, McFarlane ha scritto la sceneggiatura e che andrà personalmente a dirigere (con un budget appena sopra ai 10 milioni di dollari) debuttando alla regia – l'autore punta su Jamie Foxx. Sarà l'attore premio Oscar per Ray a vestire i panni di Al Simmons, membro di una squadra black operation della CIA tradito non una, ma due volte: si ritrova a essere bruciato vivo dagli ex compagni e viene pure fregato una volta raggiunto l'inferno. Viene infatti convinto a diventare una sorta di guerriero degli inferi pur di poter tornare accanto alla moglie. Ma nel momento in cui prende l'identità di Spawn, Al si accorge di essere bloccato nel guscio di una creatura demoniaca e, oltretutto, che la moglie ha sposato il suo migliore amico. Queste le premesse per la creazione di un antieroe piuttosto incazzato, che ripulisce la città dalla feccia con metodi spicci. 

Nei piani di McFarlane, il film non racconterà nuovamente le origini del personaggio e il nuovo Spawn cinematografico sarà un personaggio di poche parole: «Se pensate a Spawn, non dovete pensare a Captain America. Pensate a Carpenter, o a Hitchcock. Perché non stiamo parlando di un uomo in un costume di lattice, non è un eroe che arriva a salvare la donzella in pericolo. Niente di tutto questo. Spero che alla fine del film il pubblico si chieda una di queste due cose: è un fantasma diventato uomo o è un uomo che è diventato un fantasma?».

Jamie Foxx, da par suo, non solo ha accettato con entusiasmo il ruolo, ma era stato il primo a spingere tutti i bottoni possibili per poterlo ottenere: «Qualche anno fa sono andato in Arizona per conoscere Todd McFarlane, l'uomo responsabile per il più incredibile personaggio dei fumetti di tutto l'universo. È rimasto stupito quando gli ho detto, con l'entusiasmo di un bambino, che più di tutto desideravo essere preso in considerazione per interpretare il personaggio di Spawn. Gli ho detto che nessuno avrebbe lavorato sodo come me se mi avesse dato l'opportunità. Ed eccoci qua!» 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #058

17 Gennaio 2019

Un po' The Office un po' M*A*S*H, hai detto niente
C'era una volta The Office – stiamo già parlando della versione americana,...

Addio e grazie per tutte le news #057

16 Gennaio 2019

Di padre in figlio
Sembrerebbe quasi un soggetto per Hollywood, se non fosse che stiamo parlando di due slovacchi trapiantati in Canada. Non propriamente il sogno bagnato...

CineTRIP #009

16 Gennaio 2019

 

dove andare, cosa vedere e soprattutto perché
17 - 20 gennaio 2019

PORNO O GIÙ DI LÌ
Scopro,...

Addio e grazie per tutte le news #056

15 Gennaio 2019

Importanti documenti di lavoro, dicono tutti così
Solo che Hugh Grant, a differenza del Drugo, effettivamente non è disoccupato. Fatto sta che, in uno...

Addio e grazie per tutte le news #055

14 Gennaio 2019

“Buongiorno miei cari vicini!”
E non c'è bisogno di proseguire con la citazione, anche se calza a pennello per un lunedì qualsiasi. La storia importante, qui, è che...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy