Neill Blomkamp ci riprova, stavolta con il sequel di RoboCop

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Spider è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 23:30.

Dove sono finite le sex symbol? Dal nostro archivio, una riflessione del 2012 di Roy Menarini.

Rick Alverson (in concorso a #Venezia75 con The Mountain ) è un comico da prendere decisamente sul serio. Lo avevamo segnalato negli Scanners.

Manca poco per la quinta stagione (su Netflix dal 14 settembre). Il cavallo più (o meno) famoso di Hollywoo sta per tornare.

Tra i 30 registi italiani più votati del nostro sondaggio pubblicato su FilmTv n° 34 c'è lui. Noi lo conosciamo bene, e voi?

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La citazione

«Quando la leggenda diventa realtà, si stampi la leggenda (John Ford)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
8138
cineteca
2934
servizi
2694
opinionisti
1714
locandine
992
serialminds
738
scanners
471

News


12 Luglio 2018

Neill Blomkamp ci riprova, stavolta con il sequel di RoboCop

MGM non ha ancora perso le speranze con RoboCop. Così – nonostante gli scarsi risultati, sia di pubblico sia di critica, fatti registrare dal remake del 2014 diretto dal povero José Padilha – decide di riprovarci con l'entusiasmo di chi ha grossa fiducia nel mercato cinese, l'unico a non trattare a pesci in faccia il precedente capitolo.

Per il sequel, che sarà intitolato RoboCop Returns, la major va sul sicuro con la convocazione (in veste di produttori) di Ed Neumeier e Michael Miner, gli sceneggiatori della seminale follia diretta nel 1987 da Paul Verhoeven. La sceneggiatura del seguito si basa su quella scritta dai due per il regista olandese subito dopo il successo dell'originale, e mai realizzata anche perché Verhoeven riteneva non fosse di classe dirigere sequel. Ad adattarla e modernizzarla è stato chiamato Justin Rhodes, autore anche della sceneggiatura del prossimo Terminator diretto da Tim Miller.

La trama finora svelata sta tutta nel titolo: RoboCop torna per riportare l'ordine a Detroit. A dirigerlo è stato chiamato il sudafricano trapiantato in Canada Neill Blomkamp, ancora alla ricerca di un titolo che non faccia rimpiangere il suo esordio con District 9. La partenza sembra, come sempre a Hollywood, trionfale: «L'originale ha decisamente avuto un effetto enorme su di me quando ero ragazzo», ha dichiarato il regista tra lo stupore generale, rincarando la dose con: «L'ho amato moltissimo e rimane uno dei classici della fantascienza di fine 20esimo secolo, con un significato profondo nascosto sotto la superficie. E questo è uno degli obiettivi a cui vorremmo avvicinarci con il sequel. È la mia aspirazione.» 

Prosegue Blomkamp: «Quello con cui ero in connessione da ragazzo si è evoluto con il tempo. All'inizio consumismo, materialismo e il reaganesimo – quel tormentone dell'America anni '80 sotto steroidi – erano i temi che mi sembravano più evidenti. Ma invecchiando, ho cominciato a sentire la vicinanza con il tema dell'identità e della ricerca della stessa. Finché la parte umana del film rimane intatta, una buona narrazione funziona a prescindere dal periodo storico in cui si colloca o in cui viene vista. Quello che mi piace di RoboCop è che, come un bel film western, o di fantascienza o drammatico, la connessione umana è davvero importante per una storia ben raccontata. Quindi quello che mi attira adesso del film è questa persona alla ricerca della sua identità perduta, strappatagli da persone che adesso ne stanno traendo profitto, il tutto mentre la sua memoria è in balia degli eventi. Ecco cosa mi affascina».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Michael B. Jordan potrebbe seguire le orme di Willem Dafoe e Liev Schreiber

21 Settembre 2018

Michael B. Jordan, oltre ad avere la testa per scegliere i progetti giusti, ha il fisico (e che fisico) e l'ha già dimostrato più di una volta. È stato Killmonger, sfaccettato...

Trent Reznor e Atticus Ross cureranno la colonna sonora della serie tratta da Watchmen

21 Settembre 2018

Per festeggiare una buona notizia non c'è niente di meglio di un'altra buona notizia. Damon Lindelof, infatti, ha stappato una bottiglia di quello buono dopo che la futura...

Sarà Cary Joji Fukunaga a dirigere Bond 25

21 Settembre 2018

Anche se le acque (per il momento) sembrano essersi calmate, meglio tenere a mente un dato di fatto: Cary Joji Fukunaga, il regista scelto per sostituire il...

In arrivo una serie live-action di Avatar – La leggenda di Aang

20 Settembre 2018

Avatar – La leggenda di Aang è un conclamato capolavoro d'animazione action/fantasy, creato da Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko...

Zach Braff si unisce al cast di Percy

20 Settembre 2018

Lo strano caso di Zach Braff continua: fra i volti più noti del piccolo schermo di nuovo millennio grazie alla decennale presenza in una delle migliori sit-com di anni 2000,...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy