Viola Davis si dice pentita di aver accettato un ruolo in The Help

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Il testimone è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 17:05.

Film d’autore e commedia demenziale, eros e kung-fu: storia di un lembo di terra diventato ponte culturale tra due universi, galleria di imprescindibili cineasti e interpreti Hongkonghesi.

Siamo di parte, ma per Film Tv la chiusura di Rai Movie è un duro colpo, sia in termini di contenuto che di persone che in questa impresa ci hanno messo l'anima e soprattutto il cuore.

Su FilmTv n° 17, in occasione della pubblicazione del libro La spada del destino , Mauro Gervasini dedica una Lost Highway alla storia dei samurai nel mondo del cinema. Accompagna l'articolo una filmografia di Emanuele Sacchi, consultabile nella sezione Liste. Di uno dei dieci film della lista vi proponiamo la locandina di Emanuela Martini.

È cominciata anche in Italia l'ottava stagione di Il trono di spade , che sarà l'ultima. La settima stagione, se vi ricordate, ci aveva diviso: qui trovate il Perché no di Fiaba Di Martino.

Il 24 aprile è la data in cui usciranno in Francia dvd e bluray di High Life di Claire Denis, con Robert Pattinson e Juliette Binoche. Ancora non è prevista un'uscita nelle sale italiane, ma per l'occasione rispolveriamo la recensione di un altro film invisibile della stessa regista.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
8590
servizi
3060
cineteca
2790
opinionisti
1889
locandine
1024
serialminds
811
scanners
487

News


12 Settembre 2018

Viola Davis si dice pentita di aver accettato un ruolo in The Help

Viola Davis, tre volte candidata all'Oscar una volta (nel 2016 con Barriere) vincitrice, a domanda risponde. Incalzata dal New York Times al Toronto Film Festival su un ruolo che si è pentita di aver accettato nel corso della sua carriera, l'attrice ha risposto: «Se ho mai interpretato ruoli di cui poi mi sono pentita? Certo, e quello di The Help è nel mio elenco. Essere un modello e prendere in mano quel tipo di testimone in un momento della tua vita in cui stai lottando per rimanere a galla, è stato difficile. Ma ho scelto di essere una leader».

Quello che ha fatto pentire il premio Oscar a proposito di quella parte, inoltre, sono state le critiche (che l'attrice ritiene corrette) al film nel suo complesso, accusato di aver dato eccessivo credito alle donne bianche nel miglioramento della questione razziale, invece di mettere più enfasi possibile al ruolo rivestito dalle vere eroine della storia, le cameriere afroamericane come la Aibileen interpretata dalla Davis.

«Mi sembra che, alla fine, le voci della servitù non sono quelle che sono state sentite. Io conosco Aibileen e conosco Minny. Sono le mie nonne e le mie mamme. E so che quando si realizza un film la cui premessa è voler far capire cosa significasse, nel 1963, lavorare al servizio di una famiglia bianca e crescere dei bambini, il risultato deve essere che si deve davvero capire cosa si provava all'epoca, ed è una cosa che non ho percepito durante il film», queste le parole di Davis. Che, al di là delle plausibili critiche, ci tiene a ricordare che: «Le amicizie che si sono create su quel set rimarranno per tutta la vita. Ho comunque fatto una grande esperienza con le mie colleghe, persone straordinarie. E non avrei potuto desiderare un collaboratore migliore di Tate Taylor, il regista».

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Addio e grazie per tutte le news #115

25 Aprile 2019

L'Universo cinematografico condiviso che ci meriteremmo
Belli gli Avengers e bella la Marvel. Endgame lo vedrà tutto il mondo tre volte e saranno tutti...

Addio e grazie per tutte le news #114

24 Aprile 2019

La Quinzaine des réalisateurs se ne frega
Mesi. Ormai anni di battibecchi, incomprensioni, polemiche, avvocati divorzisti, veleno sui media, e nonostante tutto la faida tra...

Addio e grazie per tutte le news #112

18 Aprile 2019

Nuvoloso con possibilità di Tarantino
Non ce l'hanno fatta, il Festival di Cannes e Quentin Tarantino, a osare un annuncio irresponsabile e confermare la...

Addio e grazie per tutte le news #111

17 Aprile 2019

Addio a Monkey Punch
La vulgata della bibbia di...

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy