Luca Guadagnino vuole Dakota Johnson per il sequel di Chiamami col tuo nome

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Adriano Aiello dice che Nikita è il film da salvare oggi in TV.
Su Cielo alle ore 21:15.

Quest'anno la regista argentina Lucrecia Martel sarà la presidentessa di giuria alla Mostra del cinema di Venezia. Ne approfittiamo per riproporre la recensione di Zama , suo capolavoro.

Una delle sezioni del Cinema Ritrovato si chiama Le serate in Piazza Maggiore: proiezioni di capolavori della storia del cinema su uno schermo gigante. Quest'anno tra i film proiettati ci sarà il capolavoro di Francis Ford Coppola, di cui vi riproponiamo la locandina di Mariuccia Ciotta.

Se non eravate ancora riusciti a vederla, niente paura: dal 25 giugno Sky Atlantic la ripropone in seconda serata, e vi consigliamo di non farvela scappare. Stiamo parlando della prima stagione di Kidding .

Dopo l’elezione di Donald Trump del 2016, Mauro Gervasini realizza una ricognizione sui film e i cambiamenti a Hollywood durante i due mandati del primo presidente americano nero, Barack Obama. Vi riproponiamo le sue riflessioni.

Siamo gli Oscar, e per rispondere a #OscarsSoWhite ora sì che ci preoccupiamo di dare visibilità agli artisti Neri e Donna! Ma in modo meccanico, superficiale e tutto sommato dannoso. Un'analisi di Ilaria Feole del 2018, pienamente attuale.

La citazione

«Tutti i luoghi che ho visto, che ho visitato ora so ne sono certo: non ci sono mai stato. (Giorgio Caproni - Esperienza)»

scelta da
Pedro Armocida

cinerama
8717
servizi
3140
cineteca
2841
opinionisti
1930
locandine
1033
serialminds
833
scanners
491

News


11 Ottobre 2018

Luca Guadagnino vuole Dakota Johnson per il sequel di Chiamami col tuo nome

Tre indizi, almeno secondo il detto, fanno una prova. Dopo aver collaborato con Dakota Johnson in A Bigger Splash e in Suspiria, Luca Guadagnino non nasconde la voglia di poterla avere anche nel cast del seguito, ancora in fase embrionale, di Chiamami col tuo nome. E al terzo strike è lecito, quantomeno, farsi venire il dubbio che il regista abbia trovato la sua musa. Non solo: nell'approfondito profilo che il New Yorker ha dedicato all'autore italiano, quest'ultimo si spinge ancora più in là, condividendo il ruolo che ha in mente per l'attrice.

Dice Guadagnino: «Vorrei che Dakota interpretasse la moglie di Oliver, il personaggio di Armie Hammer. Deve essere una di quelle donne del New England, una provocante poco di buono. E lei e Oliver dovrebbero avere, forse, cinque figli». Il regista ha raccontato la sua idea per il casting alla presenza dello stesso Hammer, che ha reagito con un lapidario: «Ottimo».

E alla domanda su quali potrebbero essere le difficoltà di un sequel, Guadagnino mostra il suo lato di giocatore di poker rispondendo: «L'unico problema è il titolo. Non può essere Chiamami col tuo nome 2». Considerato il numero di figli che il regista italiano prevede per i personaggi di Hammer e Johnson, si fa sempre più concreta la predizione che Timothée Chalamet ha fatto poco tempo fa: il salto temporale nel seguito di Chiamami col tuo nome potrà essere paragonato a quelli di Boyhood. Staremo a vedere.
 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Le mille e una serie

20 Giugno 2019

L’ansia da supermercato sconfinato la sconfigge solo una buona lista della spesa: la prima serie araba di Netflix, ma anche la seconda stagione della prima serie tedesca, oltre agli inglesi dell’...

Addio e grazie per tutte le news #145

18 Giugno 2019

Sarebbe stata una sorpresa il contrario
Jim Jarmusch
è ancora costretto, più o meno di malavoglia, a fare pubbliche relazioni per spingere I morti non muoiono...

Addio e grazie per tutte le news #144

17 Giugno 2019

Addio a Franco Zeffirelli
È scomparso, nella sua...

Addio e grazie per tutte le news #143

14 Giugno 2019

Si stava meglio quando si stava pagani
Non che la chiesa cattolica, in quanto braccio armato, secolare e burocratico della fede che dovrebbe rappresentare, abbia fatto solo...

Addio e grazie per tutte le news #142

13 Giugno 2019

L'amaro calice
Si mettano a letto i bambini, che è arrivato il momento di guardarsi in faccia e parlare di cose scabrose e diseducative. C'è uno spettro umano che si muove...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy