Addio e grazie per tutte le news #010

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Francesco Foschini dice che Vediamoci chiaro è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 02:15.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante il week end! (Woody Allen)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9282
servizi
3750
cineteca
3176
opinionisti
2186
locandine
1087
serialminds
999
scanners
512

News


31 Ottobre 2018

Addio e grazie per tutte le news #010

Prende forma il prequel de Il trono di spade, ed è la stessa della pupilla di George R.R. Martin: $
Almeno Georgie Martin è abbastanza cortese da non nascondersi dietro un dito(corto), e grazie al superpotere dell'anzianità è molto schietto al riguardo: c'è gente che sta lavorando al pilota della serie prequel de Il trono di spade, lui ci mette il nome, guarda, ogni tanto annuisce e nel frattempo aggiorna la pagina del suo conto online (Banca di Credito Cooperativo Colli Morenici del Garda) con il pallottoliere di fianco per contare i soldi. Tipo Tim Burton con Nighmare Before Christmas (alle 21.10 su Paramount Channel), che nemmeno la mamma di Henry Selick si ricorda che è stato lui il regista del film. Comunque, era già stato annunciato che la serie sarà ambientata 10mila anni prima rispetto a Il trono di spade, e ora si viene a sapere che Naomi Watts ha firmato per un ruolo da protagonista nel pilota. Interpreterà un'innominata donna dell'alta società che nasconde un oscuro segreto. Più oscuro del basilisco di Harry Potter e la camera dei segreti (alle 21.30 su Italia 1)? O sarà ella stessa la futura madre dei basilischi in un crossover piuttosto allettante?
 
Bonnie e Clyde, back in action
Chloë Grace Moretz
, noi ti vogliamo tutti bene perché non si può che avere profondo affetto per la bimba di Kick-Ass, nonché immarcescibile rispetto per chi, a 13 anni, è riuscita a condividere il set con Nicolas Cage senza finire affidata ai servizi sociali. Ma siamo già al terzo strike. Uno l'hai sprecato con Blood Story, e comunque è andata bene perché si è trattato di un buon remake dell'immenso Lasciami entrare. Il secondo te lo sei giocata con l'inutile rifacimento di Carrie. Metà del terzo se n'è andato per una buona causa, il finto remake di Suspiria. E ora vai anche a firmare per un nuovo film su Bonnie e Clyde diretto dal Guy Ritchie spagnolo (mamma che incubo)? E al posto di Warren Beatty ci sarà Jack “Chi?” O'Connell? Di questo passo ti proporranno un remake di Ginger e Fred (alle 21.10 su RaiMovie) con Zac Efron al posto di Mastroianni. Chloë Grace Moretz, è ora di cambiare agente. Il mio numero lo conosci, tariffa standard del 20%.  
 
Aumenta il conto di inutili umani che per settimane di riprese guarderanno basiti il vuoto per Godzilla vs. Kong
Potrebbe essere un bellissimo esercizio. Arrivano notizie sul casting di grandi film, la cui trama viene gelosamente (o codardamente) tenuta all'oscuro, e per evitare la solita noia del «Rebecca Hall ha firmato per un ruolo non meglio specificato in Godzilla vs. Kong», potremmo cominciare a inventarci di sana pianta qualcosa per riempire i vuoti. Per esempio, in questo nuovo film di mostro grosso vs. gorilla grosso ci sarà anche Millie “Undici di Stranger Things” Bobby Brown, che interpreterà la figlia adolescente ribelle di Rebecca Hall, biologa marina di caratura internazionale e madre assente, e King Kong, attore fallito, fondamentalmente un buono ma con più di un problema con l'alcol. Millie scappa di casa e viene accolta dallo zio Alexander Skarsgard, veterano dell'Afghanistan e decoratore di interni di successo, e dal suo compagno Godzilla, il primo kaiju dichiaratamente omosessuale, celebre attore in quelle assurde pubblicità giapponesi. Seguono grosse baruffe tra le due famiglie per risolvere il contenzioso.

In breve:
Come il vendicativo boss dell'Antico Testamento, Netflix prende e Netflix dà. Dopo aver annunciato l'improvvida cancellazione di American Vandal, il sito di streaming recupera un fiato di karma positivo confermando BoJack Horseman per una sesta stagione. Lasciando il giusto largo anticipo per prepararsi e fare scorta di ogni cibo cioccolatoso che aiuti nella produzione di endorfine, per evitare di soffrire eccessivamente durante la visione. 
Fanno un remake di Flash Gordon. E pensa un po' questo ragazzo australiano, James Avery: il suo primo film a Hollywood – Overlord, cose di nazisti e zombie, lo vedremo presto anche in Italia – è uscito in sala nemmeno due mesi fa e già Fox decide di mettergli in mano una patata di quelle veramente bollenti. Nuovo scopo nella vita di Avery: far arrabbiare meno persone possibili.

Il contributo video di oggi rinnova la rubrica del mese, che ora ha anche un agile titolo: “Registi americani che firmano spot per convincere i concittadini ad andare a votare, cosa che noi italiani facciamo un po' fatica a capire dal momento che non abbiamo gli stessi problemi di accessibilità al voto e comunque, apparentemente, ci teniamo di più o comunque siamo più abituati, o magari ci fanno comodo quei 50 euro che il tizio losco fuori dal seggio ha promesso per fare una foto alla scheda elettorale”. Stavolta è il turno di Jodie Foster, che in questa pubblicità progresso semplice semplice e tutta al femminile riunisce (tra le altre) Cher, Minnie Driver, Felicity Huffman, Zosia Mamet, Téa Leoni, Julianne Moore, Olivia Munn, Piper Perabo, Ellen Pompeo, Lily Tomlin e Constance Wu per convincere gli americani ad andare a votare. In bocca al lupo. 
 
 

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Schermo familiare #018

14 Luglio 2020

Attività cinematografiche da svolgere volentieri in famiglia: ricordare la magia creata dalla coppia Sergio Leone/Ennio Morricone (e le parodie lampo che ne cavalcavano il...

Serie che vogliono crederci

10 Luglio 2020

Fuori(le)Serie #054

Nella stessa settimana che segna, su Prime, il ritorno di un grande classico come X-Files, c'è anche spazio per due novità di...

Schermo familiare #017

7 Luglio 2020

Il divano comincia a farsi incandescente, ma rimane comunque il posto più sicuro su cui consumare i nostri film. Questa settimana un breve viaggio nella storia d'Italia, a...

Delle serie e delle suore

3 Luglio 2020

Fuori(le)Serie #053

Settimana di serie nuove (Warrior Nun, Il club delle babysitter), vecchie (Glee e Mad Men sono...

Schermo familiare #016

30 Giugno 2020

Una settimana variegata di famiglie sui generis (Senza lasciare traccia) o divelte dalla crudeltà umana (12 anni schiavo, Old Boy) che finiscono...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy