Elizabeth Banks sarà la Donna invisibile

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Ilaria Feole dice che Quiz Show è il film da salvare oggi in TV.
Su TV2000 alle ore 21:10.

È una questione di intesa. Lo sguardo di Jonah Hill su Stevie è simile a quello di Jodie Foster su Fred in Il mio piccolo genio . Entrambi con lo stesso provvisorio smarrimento, la stessa solitudine. Con una differenza: l’attrice, nel suo esordio nella regia, era anche protagonista. Jonah Hill no: si affida anima e corpo al bravissimo protagonista, Sunny Suljic, già sorprendente in Il sacrificio del cervo sacro . E poi ancora strani incroci: Scott Rudin, tra i produttori di Mid90s e anche di Il mio piccolo genio .

Il miglior film hollywoodiano dell’anno l’ha fatto la HBO, naturalmente è una miniserie e non un film, ma della Hollywood perduta (non necessariamente quella classica) riprende l’impostazione e la tradizione di trarre da un bestseller un’opera d’autore colta e insieme popolare, come un tempo erano film quali Ragtime , La scelta di Sophie o Il colore viola .

«Continuare a vivere significa continuare a fare film» dice Máximo Espejo, il regista di Légami! È paralizzato sulla sedia a rotelle, in preda a pulsioni fisiche voraci e inappagabili per la bella protagonista, ma non importa: importa il cinema, che si fa «con il cuore e con i coglioni», e quelli funzionano. Il cinema si deve , anche se non si vede : il cinema si fa anche da ciechi, ed è il caso di Mateo Blanco, che perde la vista e l’amore in un incidente ma torna alla celluloide per ricomporre Gli abbracci spezzati .

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

Dopo dieci anni di lavorazione e le prime première europee, i film del progetto DAU vengono resi disponibili al pubblico on demand: addentriamoci in questa opera colossale, analizzando i primi cinque film noleggiabili online.

La citazione

«Il banco di prova di un'intelligenza di prim'ordine è la capacità di tenere due idee opposte in mente nello stesso tempo e, insieme, di conservare la capacità di funzionare (Francis Scott Fitzgerald)»

scelta da
Emanuela Martini

cinerama
9540
servizi
4059
cineteca
3315
opinionisti
2266
locandine
1107
serialminds
1065
scanners
519

News


27 Novembre 2019

Elizabeth Banks sarà la Donna invisibile

Addio e grazie per tutte le news #202

Ecco un breve ripasso per ricordare ai lettori com'è andato il primo tentativo fatto da Universal Pictures per rilanciare il suo catalogo di proprietà intellettuali, le celebri creature cinematografiche – il mostro e la moglie di Frankenstein, l'uomo invisibile, l'uomo lupo, il mostro della Laguna Nera, il fantasma dell'Opera e compagnia mostreggiante – che dagli anni '20 agli anni '50 conquistarono l'immaginario degli spettatori di tutto il mondo e a oggi rimangono nel culto di tanti appassionati. Il suddetto primo, un universo cinematografico condiviso fortemente ispirato (leggi: pedissequamente copiato) alla strategia Marvel e ribattezzato Dark Universe, è correttamente naufragato dopo due grossi errori a forma di film: Dracula Untold con Luke Evans e La mummia con Tom Cruise e Sofia Boutella. Incidenti in galleria che non hanno mandato in bancarotta Universal, ma non si può negare che ci abbiano provato molto forte, facendo cambiare opinione ai vertici della major: smettiamo di seguire pari pari il modello Marvel – serie di film uniti fra loro che coabitano lo stesso universo narrativo e hanno un'impronta estetica e stili simili tra loro, non metteteci del vostro che tanto decide tutto Kevin Feige – e adesso facciamo a modo nostro. Ovvero, continuiamo a produrre tutti i reboot possibili e immaginabili dei mostri che nell'epoca d'oro di Hollywood fecero la fortuna dello studio, il primo a essere fondato delle cinque major americane (Columbia, Paramount, Disney e Warner Bros.); ma mettiamo in cantiere film a sé stanti, ideati e diretti da cineasti che possono sbizzarrirsi (nei limiti degli standard delle grandi realtà hollywoodiane) con la materia mostruosa da plasmare. Il primo progetto, al momento già in post-produzione, sarà una rispolverata alle avventure dell'uomo invisibile, scritta e diretta dall'australiano Leigh Whannell (Upgrade e Insidious 3) e interpretata da Elisabeth Moss. Il prossimo film della lista, invece, sarà Invisible Woman; che, nonostante il titolo, non avrà nulla a che fare con L'uomo invisibile in arrivo nel 2020. A proporre a Universal il soggetto è stata Elizabeth Banks, che dopo Pitch Perfect 2 e il nuovo Charlie's Angels prosegue la sua avventura dietro la macchina da presa: oltre a sviluppare la sceneggiatura del film insieme a Erin Cressida Wilson (Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus, Chloe - Tra seduzione e inganno e La ragazza del treno), l'attrice diventata filmmaker e scrittrice ne curerà anche la regia e ne interpreterà la protagonista. Parallelamente a Invisible Woman, Universal è entrata anche nelle prime fasi di pre-produzione di Renfield, una rivisitazione (che sarà diretta da Dexter Fletcher) dell'eponimo scagnozzo mangia-animali di Dracula, interpretato da Dwight Frye nel classico del '31 di Tod Browning, da Klaus Kinski nel Count Dracula di Jesús Franco e da Tom Waits nel Dracula di Bram Stoker di Coppola. 

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Piccole asce per grandi serie

19 Novembre 2020

Fuori(le)Serie #069

Sbarca su Prime Video Small Axe, la prima avventura televisiva del regista premio Oscar Steve McQueen, antologia sulla storia...

God Save the Serie

13 Novembre 2020

Fuori(le)Serie #068

Arriva la quarta stagione di The Crown e i sudditi dello streaming si inginocchiano rispettosamente di fronte a Gillian...

Inchieste a più voci

11 Novembre 2020

Fino al 15 novembre si svolge online il Pordenone Docs Fest - Le voci dell’inchiesta, il festival dedicato al documentario di impegno civile promosso da Cinemazero. Tra i titoli in anteprima...

Lunghe serie e prosperità

6 Novembre 2020

Fuori(le)Serie #067

È la settimana in cui Il primo re si transustanzia in serie e diventa Romulus, ma anche quella in cui recuperiamo la...

L'attore che volle farsi re

31 Ottobre 2020

La morte di Sean Connery. Era nato 90 anni fa a Edimburgo, risiedeva da tempo alle Bahamas, dove nel 1983 aveva girato il suo 007 apocrifo, Mai dire...

banner300x600.jpg

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy