Jeremy Thomas e il Pinocchio di Matteo Garrone

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il minestrone è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 00:55.

Il 3 aprile arriva su Netflix la quarta stagione della serie spagnola di successo. Dove eravamo rimasti?

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«Certainly it constitutes bad news when the people who agree with you are buggier than batshit.»

scelta da
Lorenza Negri

cinerama
9163
servizi
3551
cineteca
3058
opinionisti
2117
locandine
1072
serialminds
923
scanners
504

News


5 Dicembre 2019

Jeremy Thomas e il Pinocchio di Matteo Garrone

Addio e grazie per tutte le news #204

Se la matematica di base fosse applicabile al genio umano e all'arte cinematografica, il Pinocchio di prossima uscita dovrebbe essere il film che fa chiudere serranda alla Settima arte. L'equazione sarebbe una semplice somma: uno fra i migliori registi europei contemporanei, Matteo Garrone, alle prese con la storia per ragazzi (e non) fra le più iconiche e rappresentate degli ultimi 150 anni, su un set supervisionato amorevolmente da uno dei produttori indipendenti più importanti e influenti degli ultimi trent'anni, in Europa e oltre, ovvero Jeremy Thomas. Lo stesso che, dalla metà degli anni '70 a oggi, ha prodotto film per Skolimowski (L'australiano), Oshima (Furyo, Tabù - Gohatto), Bertolucci (L'ultimo imperatore, Il tè nel deserto), Roeg, Cronenberg, Rafelson, Kitano, Gitai, Wenders, Gilliam, Linklater, Jarmusch, Miike, Glazer, lo stesso Garrone (Il racconto dei racconti, Dogman) e anche, ma possiamo perdonarlo, il debutto alla regia di Johnny Depp (Il coraggioso). Ospite al Marrakech Film Festival, Thomas ha risposto ad alcune domande sulla sua nuova collaborazione con Matteo Garrone, quel Pinocchio che avrà per protagonista (nei panni di Geppetto) Roberto Benigni, al ritorno davanti alla macchina da presa dopo sette anni di pausa, e che uscirà nelle sale italiane il 19 dicembre, con una distribuzione europea già prevista per il prossimo 20 marzo. Il primo commento di Thomas è dedicato proprio a Benigni: “Non ero mai riuscito a lavorare con Roberto prima, ma posso dire che è un attore incredibilmente dotato. Nei panni di Geppetto regala una profonda umanità al personaggio, e un senso di gentilezza. È un Benigni benigno”. Il produttore inglese, i cui giochi di parole sono sconsolanti nella sua lingua così come nella traduzione italiana, ha aggiunto: “Pinocchio è un film artigiano italiano. Ecco perché amo lavorare in Italia, per la natura artigiana del fare film che ancora si respira da quelle parti, ed è una caratteristica inusuale. C'è sempre una forma di qualità culturale che si trasmette nel fare cinema”. Thomas, che dice di avere pianto tutte le lacrime possibili dopo aver visto il primo montaggio del film completo di musiche, ha ricordato anche la natura peculiare del lavoro filologico fatto da Garrone sul testo di Collodi, con il regista romano che ha cercato di riportare le atmosfere ai toni punitivi del romanzo di fine 800: “La storia originale è piuttosto tenebrosa. Per esempio, i piedi di Pinocchio finiscono bruciati e Geppetto, che ha pietà di lui, glieli ricostruisce. Ma nel momento in cui le sue nuove gambe sono pronte, Pinocchio scappa di nuovo. È una storia che funziona da avvertimento per tutti: se sei un ragazzo davvero cattivo, finirai con il soffrire molto”. Jeremy Thomas, grande produttore cinematografico ma forse bisognerebbe tenerlo distante dai bambini. 

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Streaming espanso

27 Marzo 2020

Fuori(le)Serie #039

Nella settimana in cui tutti parlano di Disney+, non scordiamoci dei vecchi amici: su Netflix arriva la terza stagione di Ozark...

La ragazza di Piazza di Spagna

26 Marzo 2020

Lucia Bosè è scomparsa il 23 marzo a 89 anni. Fu negli anni 50 volto celebre soprattutto del cosiddetto neorealismo rosa, il filone dei “poveri ma belli”. Uno dei suoi film più...

La farfalla sul mirino

25 Marzo 2020

Visione domestica consigliata di uno dei migliori noir della storia del cinema, La farfalla sul mirino di Seijun Suzuki (1967). Lo trovate disponibile gratis sul canale youtube di CG...

I nuovi prezzi di Film Tv

24 Marzo 2020

Cari lettori, da oggi è in edicola, con una tiratura un po' ridotta, il nuovo numero del nostro settimanale. Abbiamo ricevuto tanti messaggi da parte vostra e vi ringraziamo moltissimo per come...

Schermo familiare #003

24 Marzo 2020

È giunto infine il momento degli aiuti umanitari di Disney+, che con superbo tempismo si insinua nel traffico delle piattaforme di streaming nel momento di maggiore bisogno:...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy