La rivoluzione francese 

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il minestrone è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 00:55.

Dal 1° aprile sbarca su Netflix una delle comedy più stratificate e divertenti degli anni dieci: dal Dan Harmon che poi creerà Rick & Morty, la vicenda di sette outsider diversissimi che stringono amicizia formando un gruppo di studio nella scalcagnata università pubblica di Greendale. Qui vi riproponiamo la recensione della quinta stagione, che ne ripercorre la faticosa e altalenante vicenda produttiva.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«Life... don't talk to me about life...»

scelta da
Alice Cucchetti

cinerama
9163
servizi
3551
cineteca
3058
opinionisti
2117
locandine
1072
serialminds
923
scanners
504

News


18 Febbraio 2020

La rivoluzione francese 

Addio e grazie per tutte le news #226

Tra le abilità meno utili che il genere umano, come entità collettiva, possiede da sempre e a cui non sembra intenzionato a rinunciare tanto presto, c'è il poco invidiabile superpotere di non imparare mai assolutamente nulla dai propri errori. La Académie des arts et techniques du cinéma, collezione dei 4mila e settecento professionisti del cinema francese aventi diritto di voto nell'assegnazione dei premi César, ha deciso di ispirarsi a Robespierre ed è insorta contro i 21 membri del direttivo dell'Associazione per la promozione cinematografica, l'organizzazione che supervisiona l'Académie, spiccando le loro teste dai busti e spingendoli a rassegnare le dimissioni. L'oggetto del contendere, verrebbe da dire il j'accuse (ohohoh), sono le dodici candidature assegnate a Roman Polanski e al suo L'ufficiale e la spia – che, come bonus di polemica aggiuntiva, sono anche il maggior numero di nomination date a un film quest'anno, seguono I miserabili e La belle époque con 11 e Ritratto della giovane in fiamme con 10. A rappresentare l'Académie ci sono 400 notabili firmatari – tra cui spiccano Omar Sy, Léa Seydoux, Michel Hazanavicius, Jacques Audiard e Arnaud Desplechin – che hanno fatto pubblicare il loro reclamo su Le Monde. La petizione contesta ai membri del direttivo, tra cui figura anche l'ex direttore di Cannes Gilles Jacob, sia la scelta di premiare Polanski, sia l'esclusione da un recente gala ufficiale di personalità (come Claire Denis) note per il loro attivismo femminista, oltre a puntare il dito sulla disparità di genere e sulla mancanza di diversità e trasparenza fra le file dei 4mila settecento votanti dell'Académie. In tutto questo vale la pena ricordare che le nomination ai 45esimi premi César, che si terranno il prossimo 28 febbraio a Parigi, non sono state decise dalle 21 teste rotolanti del direttivo, ma sono state democraticamente votate dai membri della Académie, che poi si è rivoltata contro se stessa, scontenta delle candidature, e adesso minaccia di boicottare l'evento. Questi sì che son premi eccitanti, con quell'elemento di soap opera che ti tiene sull'orlo della sedia. Altro che la serenità e la compostezza con cui Piera Detassis ha annunciato le candidature ufficiali ai David di Donatello, la cui cerimonia di premiazione avverrà in diretta Rai il prossimo 3 aprile. Per la cronaca, Marco Bellocchio e Il traditore hanno fatto man bassa di nomination con 18. Seguono da non troppo lontano Matteo Rovere (Il primo re) e Matteo Garrone (Pinocchio) entrambi con 15; più staccati, con 11, Pietro Marcello e il suo Martin Eden

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Schermo familiare #004

31 Marzo 2020

Come state? Tutto bene? La pazienza regge? Anche questa settimana proviamo a darvi qualche consiglio per una distrazione famigliare di massa, con l'unica accortezza di non...

Streaming espanso

27 Marzo 2020

Fuori(le)Serie #039

Nella settimana in cui tutti parlano di Disney+, non scordiamoci dei vecchi amici: su Netflix arriva la terza stagione di Ozark...

La ragazza di Piazza di Spagna

26 Marzo 2020

Lucia Bosè è scomparsa il 23 marzo a 89 anni. Fu negli anni 50 volto celebre soprattutto del cosiddetto neorealismo rosa, il filone dei “poveri ma belli”. Uno dei suoi film più...

La farfalla sul mirino

25 Marzo 2020

Visione domestica consigliata di uno dei migliori noir della storia del cinema, La farfalla sul mirino di Seijun Suzuki (1967). Lo trovate disponibile gratis sul canale youtube di CG...

I nuovi prezzi di Film Tv

24 Marzo 2020

Cari lettori, da oggi è in edicola, con una tiratura un po' ridotta, il nuovo numero del nostro settimanale. Abbiamo ricevuto tanti messaggi da parte vostra e vi ringraziamo moltissimo per come...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy