Le mille e una serie

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Le conseguenze dell'amore è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 13:00.

Storie di streghe, da Angela Lansbury a Bella Ramsey.

Su FilmTv n° 34 Ilaria Feole racconta la passione/fissazione/nostalgia per gli anni '80 di cinema e serialità. Tra gli 8 horror che non muoiono mai è citato La casa di Sam Raimi, di cui vi raccontiamo la storia con questa locandina del 2008.

Hirokazu Kore-eda torna a Venezia dopo due anni: il suo La vérité aprirà infatti #Venezia76. Il film presentato in concorso a Venezia 74 era stato The Third Murder, tuttora inedito in Italia, fatta eccezione per una proiezione allo Spazio Oberdan di Milano del mese di febbraio 2019. Ne riproponiamo qui la recensione.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

Il 21 agosto arriva su Sky Atlantic la settima e ultima stagione di Veep . Riprendiamo il filo con la recensione della stagione 6.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
8787
servizi
3215
cineteca
2884
opinionisti
1971
locandine
1040
serialminds
850
scanners
494

News


20 Giugno 2019

Le mille e una serie

Fuori(le)Serie #001

L’ansia da supermercato sconfinato la sconfigge solo una buona lista della spesa: la prima serie araba di Netflix, ma anche la seconda stagione della prima serie tedesca, oltre agli inglesi dell’isola greca e al danese che lavora in America.

NETFLIX

Jinn (Libano, 2019) - dal 12/06/2019
I jinn sono esseri soprannaturali citati spesso nel Corano e tradotti di volta in volta in maniere diverse, ma sempre a rappresentare entità a cavallo tra l'essere angelico e umano, e che la maggior parte delle volte hanno intenzioni maligne. Jinn, invece, è la prima serie Netflix in lingua araba, affidata al produttore e regista libanese Mir-Jean Bou Chaaya. Drammi adolescenziali (un minus) in mezzo ad apparizioni soprannaturali che vorrebbero distruggere il mondo (bello, ma l'allegoria è dietro l'angolo), il tutto ambientato a Petra, in Giordania (super plus).

Leila (India, 2019) - dal 13/06/2019
Da un romanzo distopico indiano uscito nel 2017, molto celebre in patria, Deepa Metha ha tratto una serie altrettanto distopica che i tipi di Netflix non hanno esitato a distribuire in tutto il mondo. Nella serie siamo ad Aryavartta, da qualche parte nel subcontinente, ed è quasi il 2050. La casta controlla il mondo per bocca del suo leader, Dr. Joshi, e ha diviso l'India in comunità segregate per rango e religione, che per legge non possono mischiarsi in matrimonio. I bambini sospettati di essere impuri vengono testati ed eventualmente rinchiusi in campi di lavoro. Una mamma hindi appena rimasta vedova del marito musulmano, tenta di scappare alla prigionia per ritrovare la figlia Leila.

Trinkets (USA, 2019) - dal 13/06/2019
Per chi sentisse la mancanza di quel lustro fra il 2010 e il 2015 in cui sembrava che gli unici prodotti d'intrattenimento dovessero essere young adult, e ha maledetto l'intervento di Marvel, che ha spostato l'attenzione verso boriosi geni con tute in lattice e una relazione turbolenta con il padre: ci pensa Trinkets, una serie orgogliosamente fuori tempo massimo. Lo sa anche la sua autrice, già sceneggiatrice di 10 cose che odio di te (e relativa serie Tv), La rivincita delle bionde e La coniglietta di casa, che per realizzare la serie ha adattato un suo omonimo romanzo pubblicato nel 2013, quando il genere andava per la maggiore. Ecco la storia dell'ultima arrivata in città, l'outsider Elodie, che incontra i suoi primi amici al gruppo di supporto per cleptomani.

Dark (Germania, 2017) - Stagione 2 dal 21/06/2019
Dark è stata, un paio di anni fa, la prima serie tedesca prodotta da Netflix. Nonostante, fin dal titolo, facesse presagire cose molto tedesche, a conti fatti la prima stagione era riuscita a superare ogni aspettativa, consegnando un prodotto cupo, misterioso e intricato, che si sviluppava su tre diverse linee temporali. Almeno fino al finale di stagione. A dirimere i nodi irrisolti ci prova il secondo giro di giostra di Dark, con la conferma che presto arriverà la terza e conclusiva stagione.

 

AMAZON PRIME VIDEO

Too Old to Die Young (USA, 2019) - dal 17/06/2019
Da una parte Nicolas Winding Refn, il regista più polarizzante in circolazione, con il quale il rapporto si risolve in un'opzione binaria: genio visionario o pretestuoso pallone gonfiato; dall'altra Ed Brubaker, che sarebbe uno degli autori di fumetti più apprezzati al mondo. Insieme, la strana coppia ha firmato la sceneggiatura di un film molto lungo, 13 ore, interamente diretto da Refn e suddiviso in dieci puntate di durata variabile. Succedono un tot di cose, succedono abbastanza piano e in maniera piuttosto grafica, ci sono elementi sicuramente controversi ed è tutto fotografato come se fosse un night club.

Karakuri Circus (Giappone, 2018) - dal 17/06/2019
C'è un mondo in cui non si sta tanto bene perché, 200 anni prima, una coppia di fratelli cinesi alchimisti barra marionettisti ha litigato molto per via di una ragazza che poi, poverina, è finita molto male. Quindi il secondogenito, abbastanza cattivo, dà vita a un manichino con le sembianze dell'amata, che però non ha emozioni: per dare un incentivo alla popolazione e trovare una soluzione, l'alchimista inventa una malattia che provoca soffocamento quando non si fa ridere qualcuno. Tornando al presente, c'è un aspirante marionettista che fa amicizia con una tizia pericolosa dai capelli argentati e con un maestro di kung-fu che ha contratto la brutta malattia. Insieme cercheranno di salvare il mondo e di capire come, in Giappone, riescano a uscirsene con queste storie.

 

NOW TV

Big Little Lies (da HBO, Usa, 2017) - Stagione 2 dal 19/06/2016
Non solo sono tornate le sordide trame che si avviluppano dietro la maschera di perfezione che i ricchi abitanti di Monterey, California difendono con le unghie e con i denti (dallo smalto perfetto); ma il creatore David E. Kelley si è innamorato talmente tanto di quella che doveva rimanere una miniserie in 7 episodi per HBO, da alzare il tiro ancora di più coinvolgendo, in questa seconda stagione, Meryl Streep (che si aggiunge a un cast già da capogiro) davanti alla macchina da presa e Andrea Arnold, ancor più talentuosa del già ottimo regista delle prime sette puntate Jean Marc-Vallée, dietro.

Catch 22 (da Hulu, Usa, 2019) - dal 19/06/2019
Era il 1970, e Comma 22, capolavoro grottesco-satirico di Joseph Heller ambientato in Italia durante la Seconda guerra mondiale, era stato stampato solo nove anni prima. Mike Nichols lo traduce in film e lo infarcisce con Alan Arkin, Art Garfunkel, Jon Voight, Orson Welles e Martin Balsam. Nonostante tutto, non lo ricordiamo come un classico. Anno Domini 2019: George Clooney e il fedele sodale Grant Heslov, con la collaborazione di David Michôd, fanno un onesto nuovo tentativo di dare giustizia audiovisiva a uno dei testi più amaramente divertenti del '900.

Billions (da Showtime, Usa, 2016) - Stagione 4 dal 16/06/2019
Per lo stesso principio che fa scattare la fine dell'adolescenza nel momento in cui si cominciano ad apprezzare le verdure cotte, allo stesso modo si è certi di essere pronti per una serena mezza età nel momento in cui si comincia ad attendere con trepidazione la quarta stagione di Billions. Ritorniamo sulle piste di Paul Giamatti, il tostissimo attorney general di New York che odia i ricchi finanzieri che non giocano secondo le regole e a cui piace farsi frustare dalla moglie in camera da letto.

 

RAIPLAY

I Durrell – La mia famiglia e altri animali (Uk, 2016) - dal 16/06/2019
Arriva anche su mamma Rai la serie britannica, talmente ambita che la prima trasmissione italiana se l'era accaparrata La EFFE dopo una combattuta asta finita per mancanza di partecipanti. Peccato, perché la serie è l'adattamento della trilogia di romanzi autobiografici firmata dal celebre zoologo ed esploratore Gerald Durrell, che racconta la sua bizzarra infanzia (negli anni '30) passata nel paradiso terrestre di Corfù, dove la madre aveva trasferito la famiglia in seguito alla scomparsa del padre.

 

VVVVID

Spaced (Uk, 1999) - dal 20/06/2019
Reperti antichi, ma ancora perfettamente scintillanti. Spaced è la sitcom sui generis, ultra nerd e sfacciatamente pop quando ancora non andava di moda, che ha segnato il debutto professionale di tre inglesi da amare: Edgar Wright, Simon Pegg e Nick Frost. In Italia era passata, male, su Jimmy, un canale ormai defunto e che comunque aveva il nome di un cane antipatico. Meglio lo streaming.

 

LE INVISIBILI - OVVERO: cosa aspettano a portarcele?

Sono il corrispettivo televisivo dell’attesa di sei mesi per l’uscita italiana di C’era una volta a… Hollywood. Sono tutte quelle serie, e alla faccia del 2019 e dell’internet veloce accessibile  a un numero spropositato di persone in tutto il mondo, che in Italia tardano ad arrivare o perché l’emittente non lavora sul nostro territorio, o per totale mancanza di sagacia. Barry (Hbo, Usa, 2018), due stagioni già in saccoccia, è una sorprendente tragicommedia action che ha per creatore e protagonista Bill Hader, scuola Saturday Night Live, nei panni di un cinico assassino prezzolato che scopre il teatro e si unisce a un corso di recitazione. What We Do in the Shadows (FX, NZ, 2019) sta invece subendo lo stesso, ingiusto trattamento che il mercato italiano aveva dedicato (nel 2014) all’omonimo film di culto scritto, diretto e interpretato da Taika Waititi e Jemaine Clement da cui la serie è tratta. Vita notturna quotidiana di un gruppo di vampiri coinquilini, seguiti da una troupe di documentaristi. Suona divertente, ma a vederli è ancora più esilarante.

 

- questa rubrica settimanale esce il venerdì per consigliarvi come distruggervi di binge watching intensivo durante il fine settimana -

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Una resurrezione lunga 17 anni

21 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #167

In quanto a figure cristologiche: se si parla di puntualità la scelta ricade obbligatoriamente sull'originale, che...

Il cinema secondo Iñárritu

20 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #166

Cos'è che rende il cinema così speciale? Spielberg userebbe la carta Hollywood degli anni d'oro dicendo qualcosa...

Ferragosto con David Fincher

16 Agosto 2019

Fuori(le)Serie #008

Stufi del solito ponte di Ferragosto, un giorno al mare due giorni di coda in autostrada? Il mondo dello streaming propone ottime...

Veni, vidi, quibi

14 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #165

Se c'è una cosa davvero puzzolente, è proprio essere costretti a usare la retorica e il lessico tipiche di altre...

Addio a Piero Tosi 

13 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #164

...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy