Quando la realtà è più vera dell'arte

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Dario Stefanoni dice che La scimitarra del saraceno è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 06:30.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«We want our film to be beautiful, not realistic.»

cinerama
9311
servizi
3784
cineteca
3199
opinionisti
2198
locandine
1090
serialminds
1009
scanners
513

News


19 Novembre 2019

Quando la realtà è più vera dell'arte

Addio e grazie per tutte le news #199

Quello che ne ha parlato meglio di tutti rimane Douglas Adams, che in un eroico passaggio della Guida galattica per autostoppisti riporta la cronaca di un famigerato processo spaziale in cui i giudici, convinti dall'accorata arringa degli avvocati difensori della Guida, appurando l'assioma bellezza=verità e constatando che l'arte è decisamente più bella della vita, hanno deliberato che nel dubbio è sempre tutta colpa di quest'ultima, per il suo intrinseco fallimento nell'essere bella e di conseguenza vera. Probabilmente non è il motivo principale che ha spinto due professori associati di chimica presso la Henderson State University di Arkadelphia, Arkansas a entrare di diritto nella storia della stupidità umana, ma quantomeno sono sicuri di avere l'approvazione di Adams. Bradley Allen Rowland, 40 anni, e Terry Bateman, 45, sono stati arrestati e gentilmente allontanati dal campus nel momento in cui le autorità hanno scoperto un laboratorio in cui i due sintetizzavano metanfetamina da rivendere per arrotondare lo stipendio da ricercatori. Come il Walter White di Breaking Bad. Ma, come ha dimostrato Adams, dal momento che l'arte è sempre più bella della vita, Rowland e Bateman hanno scalpellato il loro David con una stupidità degna di un premio Darwin honoris causa. I due, infatti, sono stati scoperti un paio di settimane fa, quando l'università ha assunto una ditta per riparare il sistema di ventilazione di uno dei laboratori, appestato da un forte odore di sostanze chimiche. È venuto fuori che l'olezzo arrivava da tracce di cloruro di benzile, composto necessario alla sintetizzazione della metanfetamina. Bravi scemi, penserete. Ma anche fra i membri della facoltà si possono trovare svariate cime: uno dei due arrestati, Rowland, tempo addietro era stato descritto dal giornale universitario come “L'Heisenberg di Henderson” omaggiando il nome di battaglia che Walter White si era scelto in Breaking Bad all'inizio della sua nuova carriera da artigiano della qualità stupefacente. Peccato che i due siano stati solo quasi perfetti, e non si siano fatti beccare in tempo per aiutare la promozione di El Camino, il film sequel di Breking Bad recentemente apparso su Netflix. Nel paradosso di Douglas Adams l'arte sarà anche più bella e dunque più vera; ma la vita è decisamente più divertente. 

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Schermo familiare #020

28 Luglio 2020

Machete non scrive SMS, ma ha mandato una raccomandata per approvare i film enormi di questa settimana di divano: dalla trasferta giapponese di Scorsese in Silence...

La serie delle serie

24 Luglio 2020

Fuori(le)Serie #056

C'è Basile con Lo cunto de li cunti e c'è David Simon con la serie delle serie: The Wire torna a disposizione dello...

Schermo familiare #019

21 Luglio 2020

Cosa fanno un horror, un action, un melodramma, una commedia, una biografia, un'animazione e una papaya verde? Fanno lo schermo familiare di questa settimana, pieno di cose...

Le serie della tavola rotonda

17 Luglio 2020

Fuori(le)Serie #055

Oltre al prequel adolescenziale e al femminile del ciclo arturiano (Cursed), questa settimana di serie propone in menù il...

Schermo familiare #018

14 Luglio 2020

Attività cinematografiche da svolgere volentieri in famiglia: ricordare la magia creata dalla coppia Sergio Leone/Ennio Morricone (e le parodie lampo che ne cavalcavano il...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy