Sarà Spike Lee il prossimo presidente di giuria a Cannes

970x250.JPG

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Lo scapolo è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 04:45.

Nello stesso giorno, il 12 aprile, partono negli Usa la terza stagione di Killing Eve e la prima della nuova serie in cui è coinvolta Phoebe Waller-Bridge: Run . Quando arriveranno da noi? Nell'attesa, riproponiamo la recensione della seconda stagione della serie incentrata sul rapporto di odio-amore tra Villanelle e Eve Polastri.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«Ognuno prende i limiti del suo campo visivo per i confini del mondo. (Arthur Schopenhauer)»

scelta da
Simone Arcagni

cinerama
9170
servizi
3566
cineteca
3066
opinionisti
2121
locandine
1073
serialminds
927
scanners
505

News


15 Gennaio 2020

Sarà Spike Lee il prossimo presidente di giuria a Cannes

Addio e grazie per tutte le news #213

È molto romantico quando lo studente più antagonista della scuola, il promotore di crociate contro l'autorità costituita, matura senza perdere un fiato della sua verve polemica, ma mette da parte le molotov e si concede la debolezza di rispettare il suo preside con un impercettibile cenno della testa. Spike Lee al Festival di Cannes ci arriva per la prima volta nel 1986, a nemmeno 30 anni, e da giovane turco vero: con un film (Lola Darling) che si è finanziato facendosi prestare 4mila dollari dalla nonna, girato in bianco e nero e che mette in scena una protagonista così seminale – una donna di colore, indipendente, che si giostra tre amanti – da risultare incomprensibile alla critica americana. Va un po' meglio sia alla Croisette, dove Lola Darling vince il Prix de la jeunesse, sia al botteghino, che premia Lee con un incasso appena superiore ai 7 milioni di dollari. La carriera da regista, produttore, sceneggiatore e attore indipendente del regista nato ad Atlanta (ma cresciuto a Brooklyn) decolla a razzo dalla rampa di lancio, ed è anche merito del Festival di Cannes. Lee è poi tornato più di una volta nel Sud della Francia, portandosi a casa due Gran premi della giuria per Jungle Fever e BlacKkKlansman, ma l'invito che ha ricevuto per l'edizione 2020 del Festival è un po' diverso. Pierre Lescure e Thierry Frémaux, rispettivamente presidente e direttore della manifestazione, hanno infatti appuntato il regista americano come il prossimo presidente di giuria del Festival di Cannes. Lee, che riceve il testimone da Alejandro González Iñárritu, ha dichiarato: “Per quanto mi riguarda il Festival di Cannes – oltre a essere il più importante festival del cinema al mondo, senza voler mancare di rispetto a nessuno – ha avuto un enorme impatto sulla mia carriera. Si potrebbe benissimo dire che Cannes abbia cambiato la traiettoria di quello che sono diventato nel mondo del cinema. In questa vita che ho vissuto, le benedizioni più grandi sono arrivate quando meno me l'aspettavo, quando sono successe dal nulla. Sono allo stesso tempo scioccato, felice, sorpreso e orgoglioso”. Il commento ufficiale del Festival sulla nomina di Lee è stato il seguente, ed è tutto vero, specialmente il finale: “La prospettiva di Spike Lee è più preziosa che mai. Cannes è una patria naturale e una cassa di risonanza globale per quelle persone che (ri)destano le menti e mettono in discussione le nostre posizioni e le nostre idee irremovibili. La personalità esuberante di Lee riuscirà sicuramente a mescolare le carte. Che tipo di presidente di giuria sarà? Scopritelo a Cannes!”.

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Qui Jean-Luc Godard

7 Aprile 2020

Sorprendendo tutti come al solito oggi pomeriggio Jean-Luc Godard è stato protagonista di una diretta Instagram dall'account dell'ECAL...

Schermo familiare #005

7 Aprile 2020

Il sole è fuori, noi siamo dentro. Soluzione: portare il sole sul divano. Si può fare ballando sulle note degli ABBA, scalando una parete rocciosa insieme al più bravo e folle...

La casa di streaming

3 Aprile 2020

Fuori(le)Serie #040

Procede a gonfie vele il Piano Marshall dei servizi streaming per alleviare le giornate di clausura: riusciranno i nostri eroi al...

Aldo Fabrizi nun more mai!

1 Aprile 2020

Moriva trent'anni fa, il 2 aprile 1990, Aldo Fabrizi, uno dei massimi artisti cinematografici del secondo dopoguerra. Non solo attore comico e men che mai (solo) caratterista, Fabrizi ha...

Schermo familiare #004

31 Marzo 2020

Come state? Tutto bene? La pazienza regge? Anche questa settimana proviamo a darvi qualche consiglio per una distrazione famigliare di massa, con l'unica accortezza di non...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy