Supereroi uniti per salvare lo streaming d'agosto

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Le conseguenze dell'amore è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 13:00.

Storie di streghe, da Angela Lansbury a Bella Ramsey.

Su FilmTv n° 34 Ilaria Feole racconta la passione/fissazione/nostalgia per gli anni '80 di cinema e serialità. Tra gli 8 horror che non muoiono mai è citato La casa di Sam Raimi, di cui vi raccontiamo la storia con questa locandina del 2008.

Hirokazu Kore-eda torna a Venezia dopo due anni: il suo La vérité aprirà infatti #Venezia76. Il film presentato in concorso a Venezia 74 era stato The Third Murder, tuttora inedito in Italia, fatta eccezione per una proiezione allo Spazio Oberdan di Milano del mese di febbraio 2019. Ne riproponiamo qui la recensione.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

Il 21 agosto arriva su Sky Atlantic la settima e ultima stagione di Veep . Riprendiamo il filo con la recensione della stagione 6.

La citazione

«You Cannot Be Serious! (John McEnroe)»

scelta da
Rinaldo Censi

cinerama
8787
servizi
3215
cineteca
2884
opinionisti
1971
locandine
1040
serialminds
850
scanners
494

News


2 Agosto 2019

Supereroi uniti per salvare lo streaming d'agosto

Fuori(le)Serie #006

Porte aperte al discount DC comics: i maggiori servizi streaming hanno fatto incetta di serie Tv tratte da grandi classici dei fumetti. Da Arrow a Flash, da Supergirl all'originale pastone prequel Gotham: ce n'è per ogni gusto, ma tutto impallidisce al suono di “Qua la vita a Paperopoli è un gran sballo”.

NETFLIX

Dear White People (Usa, 2017) terza stagione – dal 02/08/2019
Sai lo stereotipo che vede gli americani come quegli esseri mitologici metà aquila testabianca, metà demone capitalista, gente che non si muove se prima non si parla di ca$hi e di cosa possono guadagnare da una transazione? Ecco, è tutto vero. Ma alle volte, gaudio!, ecco l'eccezione che conferma la regola. Dear White People è stato, nel 2014, un minuscolo film indipendente presentato ovviamente al Sundance Film Festival. Non è diventato Little Miss Sunshine. Non ha sorpreso al botteghino, né ha fatto onde agli Oscar. Ma è stato un piccolo film importante. Primo, perché Tessa Thompson santa subito. Secondo, perché parlava con la giusta dose di leggerezza dei problemi della segregazione 2.0, raccontando gli oggettivi disagi di alcuni studenti neri in un esclusivo college prevalentemente bianco. Nel 2017 Netflix, con fare da mecenate, ha ordinato a Justin Simien una (bella) serie, giunta alla sua terza stagione, tratta dal film.

Derry Girls (UK, 2018) seconda stagione – dal 02/08/2019
Ah. Le sitcom inglesi. Cosa può esserci di più esilarante delle commedie scritte dal popolo più pessimista e cinico del mondo? Forse solamente Derry Girls, la sitcom ambientata nella più antica e orgogliosa città dell'Irlanda del Nord. Più famosa per l'orrido Bloody Sunday del 1972 e per essere stato teatro principale dei Troubles, la guerra a bassa intensità che per 30 anni ha insanguinato quella parte del Regno Unito, che per la verve comica. Eppure, la commedia tutta al femminile creata da Lisa McGee e ambientata durante gli ultimi anni dei Troubles funziona alla grande, abbastanza da convincere Netflix a farla tornare per la sua seconda stagione.

Johnny Test (Usa, 2008) – dal 31/07/2019
Cartoon Network ha fatto una serie di cose molto belle per l'animazione televisiva in un periodo in cui i furti giapponesi di Mediaset cominciavano a latitare. Johnny Bravo, Il laboratorio di Dexter, Le Superchicche, Mucca e Pollo, Ed, Edd & Eddy. Ma nessuno che parli mai di Johnny Test. Nato con il nome sbagliato – il Johnny Alfa, Bravo, lo teneva distante a colpi di ciuffo – Test in realtà è sempre stato un impeccabile documento sulle difficoltà di crescere come il fratello maggiore di due geniali sorelline gemelle inventrici che ti sfruttano come cavia da laboratorio, sotto la minaccia di sguinzagliarti contro i genitori brandendo accuse infondate (“Johnny mi ha tirato i capelli”). Netflix l'ha ripescato e rimesso in onda, ed è il momento di dare a Johnny Omega una possibilità.

 

AMAZON PRIME VIDEO

Person of Interest (Usa, 2011) quinta stagione – dal 01/08/2019
Jonathan Nolan uno di noi. Gran scrittore che nasce professionalmente subendo il bullismo del fratello maggiore Christopher – la sceneggiatura di Memento arriva dritta dritta da un racconto, Memento Mori, scritto da Jonathan – e oggi è ai vertici creativi della migliore serie Tv sulla piazza, Westworld. Il primo passo del suo percorso televisivo fu, nel 2011, la sottovalutata Person of Interest, che riporta Rapporto di minoranza ai giorni nostri e alla paranoia post 11 settembre, concludendosi in gloria con una guerra aperta fra intelligenze artificiali.

Arrow (Usa, 2012) – dal 31/07/2019
170 (centosettanta) episodi da 40 minuti l'uno per raccontare, in sette agilissime (argh) stagioni, le avventure di Freccia Verde, storico personaggio dei fumetti DC (creato negli anni '40) che nasceva come ennesimo miliardario che fa il favore a noi poveracci di difenderci dai criminali e dai soprusi e poi va a godersi l'idromassaggio nella sua villa in collina, ma che negli anni '60 è diventato il paladino socialista del rompere le palle all'ordine costituito, un Robin Hood un po' hippie e con un rapporto conflittuale con le guardie. La serie decide di toccarla un po' più piano, ma rimane comunque il godibile esordio dell'Arrowverse, l'universo televisivo DC creato (soprattutto) da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg, e di cui fanno parte anche The Flash, Supergirl, Legends of Tomorrow e la neonata Batwoman.

Fear the Walking Dead (Usa, 2015) – dal 31/07/2019
Potrete anche essere i fan numero uno di The Walking Dead e negare con insistenza che sia la cosa più noiosa, strascicata e ricolma di filler di dubbia utilità sulla faccia della televisione, ma stareste ingannando solo voi stessi. A riprova di ciò, c'è l'impietoso paragone con Fear the Walking Dead, la valida serie prequel (ormai giunta alle soglie della sua sesta stagione) che racconta le peripezie della famiglia allargata Clark/Manawa e della famiglia salvadoregna dei Salazar, tutti alle prese con il crollo della civiltà occidentale (causa apocalisse zombie) e con i problemi etici, morali e sociali che ne derivano.

 

NOW TV

DuckTales (Usa, 2018) seconda stagione – dal 28/07/2019
Se il reboot di nuovo millennio di DuckTales – culto e straculto andato in onda a cavallo fra anni '80 e '90, svolta seminale nella serialità targata Disney – ha provocato almeno metà del friccicore che l'originale fomentava in noi bimbi degli anni '80, allora possiamo dire di aver lasciato in eredità qualcosa di buono. Se invece questi ingrati nati nei 2000 non si sono lasciati trasportare dalle avventure di Zio Paperone, Qui, Quo, Qua e Jet McQuack, si meritano tutta l'animazione 3D in brutta computer grafica di questo mondo e noi continuiamo a goderci, 40 anni o non 40 anni, lo sballo della vita a Paperopoli.

Sleepy Hollow (Usa, 2013) – dal 26/07/2019
Anche se Tim Burton è diventato lo standard estetico per tutto ciò che riguarda il gotico, c'è sempre qualcuno memore del fatto che il regista pettinato con i raudi non si è inventato nulla, ma ha adattato alla propria enorme fantasia un immaginario letterario e artistico centenario. Sleepy Hollow, la serie, non è l'adattamento televisivo di Il mistero di Sleepy Hollow, celebre burtonismo del 1999; ma è la trasposizione (l'ultima di una lunga serie) ambientata ai giorni nostri del celebre racconto La leggenda di Sleepy Hollow – screziato da elementi di un'altra storia, Rip van Winkle, contenuta nella stessa antologia: Il libro degli schizzi di Geoffrey Crayon – scritto dall'americano Washington Irving ai primi dell'800.

 

INFINITY

Law & Order True Crime: The Menendez Murders (Usa, 2017) – dal 25/07/2019
Marvel: spostati. Il vero e originale universo narrativo condiviso è e sarà sempre il mastodonte Law & Order, creato da Dick Wolf nel 1990 e all'ultimo intertempo (aprile 2019) arrivato a contare, tra spin-off crossover e film per la Tv, 1,149 episodi che, sommati, ammontano a più di mille ore di programmazione televisiva. Fanno 42 giorni scarsi, a un ritmo di 24 ore al giorno, di Law & Order. E tutti sappiamo qual è la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto. Nello specifico, questo spin-off True Crime, impreziosito dall'enorme talento di Edie Falco (e c'è pure Anthony Edwards che non è troppo male), segna lo sbarco di Dick Wolf e soci nel genere della drammatizzazione di storie vere, sull'onda lunga del clamoroso successo di American Crime Story.

 

SKY GO

The Flash (Usa, 2014) quinta stagione – dal 30/07/2019
Era discretamente ovvio che un personaggio come Flash, l'uomo più veloce del mondo, non sarebbe rimasto troppo a lungo nell'immaginario collettivo con la faccia del papà di Dawson('s Creek), tonico protagonista della serie Tv scult di inizio anni '90. Berlanti e soci, dopo aver preso in mano le sorti di Freccia Verde, hanno cominciato a sbizzarrirsi titillandosi con l'idea di un universo televisivo DC condiviso. E il secondo, riuscito, esperimento è stato proprio quello di Barry Allen, eroe supersonico di Central City e protagonista di una serie che parte dalle origini del suo potere e si complica con viaggi nel tempo e linee temporali alternative, ma senza perdere di leggerezza e senza respingere gli spettatori che non hanno una conoscenza enciclopedica del fumetto. 

Supergirl (Usa, 2015) quarta stagione – dal 29/07/2019
Non l'adattamento in live action di Nanà, peccato, bensì terzo tassello dell'intreccio Tv ispirato ai fumetti DC: Supergirl racconta la storia di Kara Zor-El, kryptoniana spedita dai genitori sulla Terra per badare al cuginetto Superman. Qualcosa va storto durante il viaggio e la navicella spaziale della giovane viene scagliata nella Zona fantasma, dimensione parallela usata come prigione dagli abitanti di Krypton, dove Kara rimane bloccata per 24 anni. Dunque la cugina arriva sul nostro pianeta con qualche anno di ritardo, quando Clark è già Superman e non ha più tanto bisogno di protezione, quanto di consigli decisamente migliori su come nascondere esteticamente la sua identità segreta. Nessun problema, dice Kara, facciamo che divento Supergirl e mi metto a difendere National City. Tutti d'accordo? Nessuna obiezione.

Gotham (Usa, 2014) quinta stagione – dal 29/07/2019
In cui il manzo silenzioso e burbero di The O.C. veste i panni del giovane James Gordon, futuro capo della polizia di Gotham (auguri) e spalla di Batman, a partire dai tempi in cui, recluta del dipartimento, deve indagare sull'efferato omicidio dei ricchi coniugi Wayne. Mentre questo e altri misteri si dipanano in una narrazione da feuilleton giallo, Gordon incrocia il suo cammino con la versione embrionale di tutti i personaggi (buoni e cattivi) che in futuro affolleranno le Bat-avventure con cui siamo tutti abbastanza famigliari.

 

- questa rubrica settimanale esce il venerdì per consigliarvi come distruggervi di binge watching intensivo durante il fine settimana -

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Una resurrezione lunga 17 anni

21 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #167

In quanto a figure cristologiche: se si parla di puntualità la scelta ricade obbligatoriamente sull'originale, che...

Il cinema secondo Iñárritu

20 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #166

Cos'è che rende il cinema così speciale? Spielberg userebbe la carta Hollywood degli anni d'oro dicendo qualcosa...

Ferragosto con David Fincher

16 Agosto 2019

Fuori(le)Serie #008

Stufi del solito ponte di Ferragosto, un giorno al mare due giorni di coda in autostrada? Il mondo dello streaming propone ottime...

Veni, vidi, quibi

14 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #165

Se c'è una cosa davvero puzzolente, è proprio essere costretti a usare la retorica e il lessico tipiche di altre...

Addio a Piero Tosi 

13 Agosto 2019

Addio e grazie per tutte le news #164

...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy