Todd Phillips sedotto da Joker

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Emanuele Sacchi dice che Oltre le colline è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 02:20.

Tutto può accadere a Broadway di Peter Bogdanovich è in streaming su Prime Video

Il genere supereroico e tutte le sue sfumature. Una riflessione di Mauro Gervasini.

Una coppia, Manhattan. È nel prossimo film di Woody Allen, atteso a fine novembre nelle sale italiane. Ma anche in questo film di culto, di cui recuperiamo la locandina scritta da Emanuela Martini.

Negli Usa è cominciata l'ottava stagione della serie da cui è partito il cosiddetto Arroweverse . Questa stagione sarà l'ultima e da noi arriverà l'anno prossimo. Nel frattempo riproponiamo la recensione della prima.

Immigrati in cerca delle proprie radici nella periferia di Istanbul: in La canzone perduta il giovane regista curdo, cresciuto in Turchia, scava nella propria autobiografia per raccontare un popolo senza stato.

La citazione

«Povero pensiero... finisce sempre per sfracellarsi contro il muro dei fatti. (Lev Troskij)»

scelta da
Adriano Aiello

cinerama
8930
servizi
3294
cineteca
2929
opinionisti
2007
locandine
1049
serialminds
868
scanners
497

News


2 Ottobre 2019

Todd Phillips sedotto da Joker

Addio e grazie per tutte le news #182

Sta per uscire in sala Joker, quel film che recentemente si è portato a casa il Leone d'oro dalla Mostra del cinema di Venezia, nonché il film che a priori titilla trasversalmente un gran numero di tipologie di spettatori. I cinefili vogliono mettere i puntini sulle i sul paragone con il Martin Scorsese degli anni '70 e con Taxi Driver; gli appassionati di fumetti fremono all'idea di smontare l'ultima (in ordine di tempo) interpretazione del loro personaggio preferito; i neofiti sbarcati al cinema grazie alla Marvel sono pronti a entrare nell'età adulta; i cinefili da dibattito e da che schifo i fumetti sono pronti a strapparsi i capelli per il peggior Leone d'oro di sempre; e quelli che guardano solo film di Nolan si preparano ad aggiornare la classifica dei migliori Joker. Nessuno, in mezzo a tutte queste categorie di spettatori maschi e bianchi, si aspetta di farsi quattro risate leggere. Ed è un improvviso e sorprendente ritorno alle origini per il regista e sceneggiatore Todd Phillips; che da studente al terzo anno della New York University, nel 1993, aveva esordito dietro la macchina da presa agli antipodi della commedia, con un documentario, Hated: GG Allin & The Murder Junkies, dedicato al musicista più punk di sempre. Con un debito universitario da saldare, Phillips aveva poi trovato fortuna finanziaria come regista e sceneggiatore di commediacce da battaglia (Road Trip, Old School), operazioni di puro marketing (il reboot cinematografico di Starsky & Hutch) e culti generazionali munti fino all'ultima stilla di ambrosia (la trilogia di Una notte da leoni). All'improvviso, dopo il poco memorabile Trafficanti, il silenzio. Rotto, dopo tre anni a battagliare per trovare fondi, con l'annuncio di un film, dai toni scuri e adulti, dedicato al Joker. Cos'è successo in soli tre anni, al buon Phillips, per fargli virare la rotta così nettamente? A quanto pare è successa la vita, che tra risultati al botteghino che non hanno mai più raggiunto le vette del primo Una notte da leoni e lo zeitgeist hollywoodiano che si è fatto sempre più attento alle uova su cui cammina, ha trasformato Phillips in un signore frustrato e arrabbiato, quasi come il protagonista del suo Joker. In un dettagliato e interessante profilo che Vanity Fair ha dedicato a Joaquin Phoenix, trova spazio anche un paragrafo in cui il regista spiega il suo allontanamento dalle matte risate, lo sfogo pittoresco di un cineasta che non è in grado di guardarsi allo specchio e dirsi “Non sono bravo a scrivere commedie”, preferendo puntare il dito altrove. Nello specifico, in direzione della cultura woke, un termine nato nella comunità afro-americana per sottolineare il bisogno di consapevolezza riguardo alle problematiche di giustizia sociale e razziale. Questa l'ecumenica posizione di Phillips: “Provaci tu a essere divertente oggigiorno, con questa cultura woke. Ho letto molti articoli che parlano del perché le commedie non funzionano più. Te lo dico io perché. Tutte le cazzo di persone divertenti pensano 'Vaffanculo tutto, non voglio rischiare di offendere nessuno'. È difficile litigare con 30 milioni di persone su Twitter. Non si può proprio fare, giusto? E allora la tua decisione diventa: 'Mi tiro fuori'. E io l'ho fatto, mi sono tirato fuori. E sai cosa? La caratteristica delle mie commedie – e quello che credo tutti i film del genere abbiano in comune – è che sono irriverenti. Quindi ho riflettuto: come faccio a fare qualcosa di irriverente, ma sfanculando la commedia? Oh, ce l'ho: prendiamo l'universo dei cinecomic e capovolgiamolo completamente con questo film. E quindi questa è la mia genesi personale di Joker”.

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Ragazze interrotte

18 Ottobre 2019

Fuori(le)Serie #017

Tornano i Parioli che i pariolini fanno finta di non vedere, quelli raccontati nella seconda stagione di Baby, che anche se...

Elton John recensisce il remake de Il re leone

17 Ottobre 2019

Addio e grazie per tutte le news #188

L'arte della diplomazia è bella e importante, ma non c'è niente di male se rimane appannaggio esclusivo di quegli...

Nuovi dettagli sul prossimo film di David Fincher

16 Ottobre 2019

Addio e grazie per tutte le news #187

Anno di anniversari corrisponde ad anno di consuntivi. Vent'anni più o meno esatti fa usciva...

Zoë Kravitz è la nuova Catwoman

15 Ottobre 2019

Addio e grazie per tutte le news #186

Prima di tornare in carreggiata e sul pezzo riportando la più recente news sul casting di un atteso cinecomic,...

Gemelli DiVersi

11 Ottobre 2019

Fuori(le)Serie #016

James Franco rimane sdoppiato anche nella terza e ultima stagione di The Deuce: basterebbe il suo ego a riempire il...

banner300x600.jpg

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy