Tutto quello che c'è da sapere sulla 15esima edizione di Passaggi d'Autore – Intrecci mediterranei

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Dario Stefanoni dice che Car Wash - Stazione di servizio è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 12:25.

Avventure da vedere e rivedere, capolavori dell’animazione e lezioni sul rapporto tra uomo e natura: sono i film dello Studio Ghibli, (quasi) tutti disponibili su Netflix.

È una questione di intesa. Lo sguardo di Jonah Hill su Stevie è simile a quello di Jodie Foster su Fred in Il mio piccolo genio . Entrambi con lo stesso provvisorio smarrimento, la stessa solitudine. Con una differenza: l’attrice, nel suo esordio nella regia, era anche protagonista. Jonah Hill no: si affida anima e corpo al bravissimo protagonista, Sunny Suljic, già sorprendente in Il sacrificio del cervo sacro . E poi ancora strani incroci: Scott Rudin, tra i produttori di Mid90s e anche di Il mio piccolo genio .

Il miglior film hollywoodiano dell’anno l’ha fatto la HBO, naturalmente è una miniserie e non un film, ma della Hollywood perduta (non necessariamente quella classica) riprende l’impostazione e la tradizione di trarre da un bestseller un’opera d’autore colta e insieme popolare, come un tempo erano film quali Ragtime , La scelta di Sophie o Il colore viola .

«Continuare a vivere significa continuare a fare film» dice Máximo Espejo, il regista di Légami! È paralizzato sulla sedia a rotelle, in preda a pulsioni fisiche voraci e inappagabili per la bella protagonista, ma non importa: importa il cinema, che si fa «con il cuore e con i coglioni», e quelli funzionano. Il cinema si deve , anche se non si vede : il cinema si fa anche da ciechi, ed è il caso di Mateo Blanco, che perde la vista e l’amore in un incidente ma torna alla celluloide per ricomporre Gli abbracci spezzati .

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
9616
servizi
4206
cineteca
3372
opinionisti
2301
locandine
1115
serialminds
1099
scanners
522

News


2 Dicembre 2019

Tutto quello che c'è da sapere sulla 15esima edizione di Passaggi d'Autore – Intrecci mediterranei

Alcuni dei nostri tris-tris-tris nonni, quella banda di adorabili debosciati collettivamente noti come i romani, lo chiamavano Mare Nostrum. Arabi e turchi lo chiamano Mare Bianco, forse per le tonalità di epidermide che vi si affacciano, chissà. Per tutti gli altri è il Mare in mezzo alle terre, il Mediterraneo, lungo la cui superficie si sono sviluppate alcune delle più importanti e antiche civiltà della storia umana. Di più: il Mediterraneo ha unito i popoli, li ha fatti comunicare, commerciare, guerreggiare e ibridare sin dai primi accenni di sviluppo sociale, creando una cultura mediterranea che non ha eguali al mondo per varietà e storia condivisa, anche se oggi facciamo di tutto per negarla, rifiutarla, combatterla e annichilirla. Non Passaggi d'Autore però, manifestazione che dal 2005 a oggi ha ininterrottamente raccontato la storia di unione e di scambio cantata per millenni dal Mediterraneo. Ospitato dal comune di Sant'Antioco, il più importante dell'omonima isola (la quarta per superficie in Italia) adagiata nel sud ovest della Sardegna e a essa collegata tramite un ponte e un istmo artificiale, Passaggi d'Autore – Intrecci mediterranei, con la direzione artistica del regista bosniaco Ado Hasanović e di Dolores Calabrò, anche quest'anno propone un nutrito programma di cortometraggi (più di sessanta) di ogni tipo – dalla fiction al documentario, dalle webserie all'animazione fino a titoli più sperimentali – e provenienti da 17 paesi, ma tutti accomunati dal desiderio di regalare uno sguardo più approfondito sui paesi che si affacciano sul Mediterraneo, affrontando le tematiche più varie, roba che farebbe venire il prurito a un sacco di gente allergica alle sardine: interscambio culturale, emigrazione, differenze culturali e integrazione, tradizioni comuni, mestieri e ambiente. Per ulteriori informazioni sul programma completo, sui luoghi del festival e sugli ospiti in arrivo, rimandiamo al sito ufficiale della manifestazione

Resta sempre aggiornato con le notizie più importanti della settimana, tutte le recensioni e le esclusive di Film Tv: iscriviti alla newsletter!

Le ultime news


Fate per fermare il declino: la serie

22 Gennaio 2021

Fuori(le)Serie #075

È arrivato il momento tanto atteso e altrettanto temuto: la serie in live action delle Winx, che questa settimana si fa accompagnare...

Le serie A

15 Gennaio 2021

Fuori(le)Serie #074

Questa settimana fa sul serio e mette insieme pesi massimi come Scorsese (Fran Lebowitz - Una vita a New York), la Marvel (...

“Cavolo! Deretano! Non ha il becco!”

8 Gennaio 2021

Fuori(le)Serie #073

Pensate ad Alexander DeLarge senza la cura Ludovico e con la passione per il cinema piuttosto che per il latte più: concentrandovi...

Regali seria(l)mente belli

23 Dicembre 2020

Fuori(le)Serie - Speciale Natale 2020

A Natale dona anche tu il certificato di adozione per una serie tv bella, appassionante, divertente e soprattutto...

Vieni a guardare il k-drama in Puglia

18 Dicembre 2020

Fuori(le)Serie #072

Settimana di serie fiume coreane, Start-up, Run On e Sweet Home, ben supportate da Claudio Bisio e Luca...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy