Opinionisti: rubriche e editoriali

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

La mia cineteca

Taking Off

Callisto Cosulich salvava, in una rubrica su FilmTv, visioni e ricordi che prendevano spesso la forma di bellissime storie. Qui ci racconta di Taking Off di Forman e di come quella scena, anzi LA scena, in cui tutti fumano marijuana, gli diede qualche problemino quando decise di inserire il film in una rassegna sulla New Hollywood per la Rai.

Regia di Milos Forman (1971)
Dove andavano a cavallo delle scope i barboni nel finale di Miracolo a Milano? «Ma è chiaro: in Unione Sovietica!», rispondeva all’unisono la stampa clerico/fascista nel 1951. Qualcuno sarebbe potuto cadere nell’equivoco, visto che la canzone intonata dai senzatetto negli anni 60 sarebbe divenuta l’inno degli allievi della Famu, l’accademia di cinema praghese. Sennonché nel frattempo i tempi erano cambiati: l’accademia era divenuta la culla della Nová Vlna, la Nouvelle Vague ceca; la canzone suonava come un inno alla libertà; a Praga si facevano film svincolati dal cappio sovietico, film che piacevano assai anche al pubblico occidentale e che spinsero la cineindustria europea a coprodurli e a distribuirli. Uno dei più solerti in tale iniziativa fu il nostro Carlo Ponti. Ma nel 68 i carri armati sovietici interruppero bruscamente la cosiddetta Primavera di Praga e i registi locali s’ingegnarono a suggerire tra le righe ciò che prima illustravano apertamente. Non ci riuscì Milos Forman che, con Al fuoco, pompieri! scatenò l’ira dei vigili del fuoco e offrì alla censura il destro di proibirlo. Per giunta, irritò anche il coproduttore Ponti, che lo respinse, giudicandolo troppo breve (in effetti durava solo 72 minuti) e dando così al governo l’opportunità di incriminarlo con l’accusa di aver sperperato denaro pubblico. Per evitare la galera, Forman emigrò in America, dove s’inserì comodamente nella nuova Hollywood anni 70, girandovi Taking Off. Lo fece con lo stesso spirito caustico dei film girati in patria: Jeannie viene rimproverata dai genitori perché ha tardato a tornare per la cena; spirito ribelle, infila l’uscio e scompare. Padre e madre, non sapendo che fare, s’iscrivono a una società che raccoglie i parenti di ragazzi scomparsi. Ma Jeannie ricompare con un hippie di professione cantante. Sgomento dei genitori, che si trasforma in giubilo non appena apprendono che con le sue canzoni guadagna un sacco di soldi. Morale della favola: i genitori americani non capiscono niente, esattamente come a Praga. C’è una scena formidabile, dove i genitori dei ragazzi scomparsi, per capire i problemi dei figli, sono invitati da un sedicente guru a provare la marijuana. La sequenza costò in Italia il divieto ai minori, cosa che mi creò un problema quando inserii il film in un ciclo sulla Nuova Hollywood, che curavo per la Rai. Ma riuscii a conservarla. Da riscoprire.

d

N° 10 / 2011

detour 10 - rifarsi gli occhi

detour

(Lo tsunami di Hereafter è segno materiale di quanto il “naturale” si manifesti infine luogo finale del “soprannaturale”, e la visione stessa sia spazio di lotta tra naturale e soprannaturale, se non esito provvisorio di essa. La...

enrico ghezzi

I

N° 33 / 2019

Il Sassolino n° 33/2019 (1)

Il Sassolino

Che l’acclamata serie dei Duffer Bros. (vedi recensione della terza stagione sul Film Tv n. 31/2019) non fosse solo una scaltra vetrina per nostalgie al passato remoto, prelevate generosamente ma con precisione chirurgica da un archivio...

Caterina Bogno

M

N° 38 / 2018

Mulholland Drive n° 38/2018

Mulholland Drive

Finale di partita. Mentre il caso Roma scatena il dibattito (Netflix sì, Netflix no, Netflix bum, la strage impunita/puoi dir di sì, puoi dir di no, ma questa è la vita); mentre il Sistema reagisce scomposto, arretrato e ignorante...

Filippo Mazzarella

V

N° 31 / 2015

Visioni dal fondo n° 31/2015

Visioni dal fondo

La bellezza del listino. Non c’è nulla come la pigra estate agostana, con i Jason Statham minori e gli horror da aria condizionata, per sfogliare sul divano gli annunci delle uscite autunno/inverno. I prodotti cinematografici sono come quelli di...

Roy Menarini

C

N° 45 / 2009

Croce

Collateral

Quando ripenso alla mia vita mi rendo conto che nessuno mi ha fatto tanto male quanto i cattolici praticanti. Le persone più perfide, viscide, arroganti, pettegole, calunniatrici, malvagie erano tutte beghine, frequentatrici di oratori fino a...

Tommaso Labranca

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Black Mirror n° 47/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 47 / 2019
Cinema del reale? Editoriale Giulio Sangiorgio 47 / 2019
Il filo nascosto n° 47/2019 Il filo nascosto Sara Martin 47 / 2019
Punti di vista n° 47/2019 Punti di vista Emanuele Sacchi 47 / 2019
Visioni dal fondo n° 47/2019 Visioni dal fondo Roy Menarini 47 / 2019
Black Mirror n° 46/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 46 / 2019
Editoriale n° 46/2019 Editoriale Giulio Sangiorgio 46 / 2019
Il Sassolino n° 46/2019 Il Sassolino Rocco Moccagatta 46 / 2019
Jennifer Aniston Un post al sole Ilaria Feole 46 / 2019
Mulholland Drive n° 46/2019 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 46 / 2019
Punti di vista n° 46/2019 Punti di vista Pier Maria Bocchi 46 / 2019
Black Mirror n° 45/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 45 / 2019
I cancelli del cielo n° 45/2019 I cancelli del cielo Mauro Gervasini 45 / 2019
Visioni dal fondo n° 45/2019 Visioni dal fondo Roy Menarini 45 / 2019
Vita da cani Editoriale Rocco Moccagatta 45 / 2019
Black Mirror n° 44/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 44 / 2019
Chiedimi ancora se sono felice Editoriale Giulio Sangiorgio 44 / 2019
Mulholland Drive n° 44/2019 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 44 / 2019
Black Mirror n° 43/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 43 / 2019
C'è musica dall'altra parte Editoriale Mauro Gervasini 43 / 2019
I cancelli del cielo n° 43/2019 I cancelli del cielo Mauro Gervasini 43 / 2019
Il filo nascosto n° 43/2019 Il filo nascosto Sara Martin 43 / 2019
Visioni dal fondo n° 43/2019 Visioni dal fondo Roy Menarini 43 / 2019
Black Mirror n° 42/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 42 / 2019
Christina Hendricks Un post al sole Ilaria Feole 42 / 2019
Il cielo sopra il Nobel Editoriale Roberto Manassero 42 / 2019
Mulholland Drive n° 42/2019 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 42 / 2019
Black Mirror n° 41/2019 Black Mirror Andrea Bellavita 41 / 2019
I cancelli del cielo n° 41/2019 I cancelli del cielo Mauro Gervasini 41 / 2019
Il filo nascosto n° 41/2019 Il filo nascosto Sara Martin 41 / 2019

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy