Opinionisti: rubriche e editoriali

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Il lungo addio

Nobuhiko Ôbayashi

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare. Al di fuori di House la storia di Ôbayashi rimane una faccenda per pochi, e fortunati, cinefili incalliti, che magari hanno approfittato del suo passaggio al Far East Film Festival di Udine nel 2016 per approfondire la materia. Gli anni 60 sono quelli dei corti sperimentali, un’attività che attirerà l’interesse dei produttori: la conversione al mercato non rappresenta un problema per Ôbayashi, che gira un’infinità di spot televisivi, spesso con protagoniste star di Hollywood quali Kirk Douglas o Charles Bronson (qui una selezione: www.austinfilm.org/2020/04/watchthis-the-tv-commercials-of-hausu-directo...). Ma è negli 80 che Ôbayashi confeziona i suoi lavori migliori: I Are You, You Am Me (1982) e soprattutto The Girl Who Leapt Through Time (1983, poi rifatto in versione anime) mescolano il romanzo di formazione con derive fantastiche dagli esiti sorprendenti. Il suo ultimo lavoro, Labyrinth of Cinema (2019), presentato a Toronto, racconta di come l’ultimo giorno di proiezioni di una sala cinematografica conduca fisicamente gli spettatori negli orrori della guerra. Un testamento all’altezza della sua fama. 

E

N° 01 / 2020

Dammi almeno due minuti

Editoriale

1. 6 Underground; 2. The Irishman; 3. Murder Mystery; 4. The Perfect Date; 5. Triple Frontier; 6. Non è romantico?; 7. Lo spietato; 8. Tall Girl; 9. El Camino - Il film...

Giulio Sangiorgio

E

N° 35 / 2011

(in)sano e salvo

Editoriale

Ho sempre guardato positivamente al lavoro del Direttore della Mostra di Venezia, Marco Müller: perché è bravo, perché lo conosco bene avendoci lavorato insieme, perché ha un afflato internazionale che pochi direttori di festival possono vantare...

Aldo Fittante

B

N° 03 / 2015

Black Mirror n° 03/2015

Black Mirror

Nel pilota di una serie squisitamente invisibile come Clara Sheller, la protagonista (antesignana del radical chicchissimo paneuropeo) confessava che per una ragazza parigina le prime decolleté della stagione erano poeticamente un...

Andrea Bellavita

M

N° 28 / 2021

Mulholland Drive n° 28/2021

Mulholland Drive

3 marzo 2020 a.C. (ovvero avanti COVID-19, se avete dimestichezza con questa pagina). L’ultimo Mulholland Drive (vedi Film Tv n. 9/2020) firmato dal sottoscritto prima del primo indimenticabile (ehm) lockdown terminava così: «...

Filippo Mazzarella

V

N° 36 / 2020

Visioni dal fondo n° 36/2020

Visioni dal fondo

Che esperienza è vedere un film con la mascherina? Intanto non è uguale per tutti, perché in molte regioni vige la regola che se si compra da mangiare si può abbassare la copertura «per il tempo strettamente necessario a ingerire cibo e bevande...

Roy Menarini

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Black Mirror n° 11/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 11 / 2021
Il Sassolino n° 11/2021 Il Sassolino Maria Sole Colombo 11 / 2021
La memoria delle immagini Editoriale Mauro Gervasini 11 / 2021
Mulholland Drive n° 11/2021 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 11 / 2021
Black Mirror n° 10/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 10 / 2021
il globo della discordia Editoriale Ilaria Feole 10 / 2021
Visioni dal fondo n° 10/2021 Visioni dal fondo Roy Menarini 10 / 2021
Black Mirror n° 09/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 09 / 2021
Mulholland Drive n° 09/2021 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 09 / 2021
Oops!... We did it again Editoriale Alice Cucchetti 09 / 2021
Paolo Castaldi Il lungo addio Dario Agazzi 09 / 2021
Black Mirror n° 08/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 08 / 2021
Il rosa e l'azzurro Editoriale Emiliano Morreale 08 / 2021
Maurizio Liverani Il lungo addio Rocco Moccagatta 08 / 2021
Visioni dal fondo n° 08/2021 Visioni dal fondo Roy Menarini 08 / 2021
Black Mirror n° 07/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 07 / 2021
Christopher Plummer Il lungo addio Emanuela Martini 07 / 2021
Jean-Claude Carrière Il lungo addio Giulio Sangiorgio 07 / 2021
Mulholland Drive n° 07/2021 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 07 / 2021
Peppino, il primo piano e l’uovo al tegamino Editoriale Alberto Pezzotta 07 / 2021
Black Mirror n° 06/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 06 / 2021
Creatura cosmica Il lungo addio Vincenzo Rossini 06 / 2021
Punto ristoro Editoriale Pedro Armocida 06 / 2021
Visioni dal fondo n° 06/2021 Visioni dal fondo Roy Menarini 06 / 2021
A torto o sragione Editoriale Giulio Sangiorgio 05 / 2021
Black Mirror n° 05/2021 Black Mirror Andrea Bellavita 05 / 2021
Cantamacabro adieu Il lungo addio Mauro Gervasini 05 / 2021
Il filo nascosto n° 05/2021 Il filo nascosto Sara Martin 05 / 2021
L'ultimo tango western Il lungo addio Mauro Gervasini 05 / 2021
Mulholland Drive n° 05/2021 Mulholland Drive Filippo Mazzarella 05 / 2021

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy