Opinionisti: rubriche e editoriali

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Il lungo addio

Nobuhiko Ôbayashi

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare. Al di fuori di House la storia di Ôbayashi rimane una faccenda per pochi, e fortunati, cinefili incalliti, che magari hanno approfittato del suo passaggio al Far East Film Festival di Udine nel 2016 per approfondire la materia. Gli anni 60 sono quelli dei corti sperimentali, un’attività che attirerà l’interesse dei produttori: la conversione al mercato non rappresenta un problema per Ôbayashi, che gira un’infinità di spot televisivi, spesso con protagoniste star di Hollywood quali Kirk Douglas o Charles Bronson (qui una selezione: www.austinfilm.org/2020/04/watchthis-the-tv-commercials-of-hausu-directo...). Ma è negli 80 che Ôbayashi confeziona i suoi lavori migliori: I Are You, You Am Me (1982) e soprattutto The Girl Who Leapt Through Time (1983, poi rifatto in versione anime) mescolano il romanzo di formazione con derive fantastiche dagli esiti sorprendenti. Il suo ultimo lavoro, Labyrinth of Cinema (2019), presentato a Toronto, racconta di come l’ultimo giorno di proiezioni di una sala cinematografica conduca fisicamente gli spettatori negli orrori della guerra. Un testamento all’altezza della sua fama. 

E

N° 51 / 2019

I sosia nell’era delle fake news

Editoriale

Imitazioni, travestimenti, sosia. Agli italiani - o almeno al web - piacciono. Di recente sono circolate le prime foto di scena di Hammamet di Gianni Amelio. Titolo online: «Pierfrancesco Favino è Bettino Craxi, l’impressionante...

Alberto Pezzotta

B

N° 38 / 2013

Black Mirror n° 38/2013

Black Mirror

In un paese come il nostro, in cui il cinema ha un ruolo culturale e sociale di primaria grandezza, non c’è da stupirsi che proprio l’andamento di un evento come la Mostra del Cinema di Venezia venga a tal punto assorbito e metabolizzato da...

Andrea Bellavita

V

N° 51 / 2014

Visioni dal fondo n° 51/2014

Visioni dal fondo

Quando Roland Barthes nei Miti d’oggi si occupava di definire il volto di Greta Garbo e Audrey Hepburn non immaginava ancora il ruolo della chirurgia estetica e del botulino. Se c’è una star contemporanea in grado di trasformarsi in...

Roy Menarini

C

N° 25 / 2011

I cattivi pensieri n° 25/2011

Cattivi pensieri

Ah, però. Ultimo segno in ordine di tempo, anche se non si capisce bene perché (del resto non si capisce neanche cosa c’entri il titolo Manifesto futurista della nuova umanità col testo dell’orrido brano), nel finale del nuovo video di...

Filippo Mazzarella

B

N° 15 / 2015

Black Mirror n° 15/2015

Black Mirror

L’ultimo viaggio ai confini della tv dei The Jackal è La salumeria dei pugni, sul sito web del canale DMAX. I fan riconosceranno subito il mondo del vecchio Les Gold e dei figli Seth e Ashley, ambientato in un negozio di...

Andrea Bellavita

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Diritti nella realtà Editoriale Cristina Borsatti 43 / 2009
Nostalgia Collateral Tommaso Labranca 43 / 2009
Croce sul cuore Editoriale Aldo Fittante 42 / 2009
Transgender Collateral Tommaso Labranca 42 / 2009
Out Collateral Tommaso Labranca 41 / 2009
Stanno tutti bene? Editoriale Giona A. Nazzaro 41 / 2009
Bestseller Collateral Tommaso Labranca 40 / 2009
L’esempio di Anna Editoriale Aldo Fittante 40 / 2009
Lavoro Collateral Tommaso Labranca 39 / 2009
Marian, Helèna, Hestèra, Lidia... Haiducii Tommaso Labranca 39 / 2009
Torna a casa, Boss Editoriale Mauro Gervasini 39 / 2009
Baruffe Collateral Tommaso Labranca 38 / 2009
Pacco, posta, visite, (ri)partenze Editoriale Aldo Fittante 38 / 2009
Capitolo 16. Sunt eu un haiduc (2009) Haiducii Tommaso Labranca 37 / 2009
Pavidi Leoni Editoriale Mauro Gervasini 37 / 2009
Tishri Collateral Tommaso Labranca 37 / 2009
Capitolo 15. Un buco nella memoria (2004) Haiducii Tommaso Labranca 36 / 2009
Transit Collateral Tommaso Labranca 36 / 2009
Una nuova stagione con la passione di sempre Editoriale Aldo Fittante 36 / 2009
Capitolo 14. Il futuro nei tarocchi (2039) Haiducii Tommaso Labranca 35 / 2009
Ciiiccio! Collateral Tommaso Labranca 35 / 2009
Una Mostra speriamo senza mostri Editoriale Aldo Fittante 35 / 2009
Alcol Collateral Tommaso Labranca 34 / 2009
Capitolo 13. In fondo, sono come noi (2005) Haiducii Tommaso Labranca 34 / 2009
Una scandalosa dedizione Editoriale Aldo Fittante 34 / 2009
Capitolo 12. Jukebox all’azoto (2005) Haiducii Tommaso Labranca 33 / 2009
L’estate sta finendo Editoriale Aldo Fittante 33 / 2009
Quiz! Collateral Tommaso Labranca 33 / 2009
Assistiti Collateral Tommaso Labranca 32 / 2009
Capitolo 11. Mitridatizzazione (2006) Haiducii Tommaso Labranca 32 / 2009

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy