Opinionisti: rubriche e editoriali

Opinionisti /// Pensieri cattivi, (col)laterali, editoriali. Dal 2008 ad oggi.

Il lungo addio

Nobuhiko Ôbayashi

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare.

Sperimentatore eccentrico con l’umiltà del mestierante o dell’artigiano, Nobuhiko Ôbayashi è divenuto un culto per caso, per la sua instancabile volontà di immaginare, al di fuori da ogni schema. Al nome del regista giapponese in genere viene associato un solo titolo: House (1977). Un caso difficilmente superabile di follia su pellicola, in cui l’immaginazione sale al potere senza che nessun limite - di budget, buon gusto o buon senso - la possa rallentare. Al di fuori di House la storia di Ôbayashi rimane una faccenda per pochi, e fortunati, cinefili incalliti, che magari hanno approfittato del suo passaggio al Far East Film Festival di Udine nel 2016 per approfondire la materia. Gli anni 60 sono quelli dei corti sperimentali, un’attività che attirerà l’interesse dei produttori: la conversione al mercato non rappresenta un problema per Ôbayashi, che gira un’infinità di spot televisivi, spesso con protagoniste star di Hollywood quali Kirk Douglas o Charles Bronson (qui una selezione: www.austinfilm.org/2020/04/watchthis-the-tv-commercials-of-hausu-directo...). Ma è negli 80 che Ôbayashi confeziona i suoi lavori migliori: I Are You, You Am Me (1982) e soprattutto The Girl Who Leapt Through Time (1983, poi rifatto in versione anime) mescolano il romanzo di formazione con derive fantastiche dagli esiti sorprendenti. Il suo ultimo lavoro, Labyrinth of Cinema (2019), presentato a Toronto, racconta di come l’ultimo giorno di proiezioni di una sala cinematografica conduca fisicamente gli spettatori negli orrori della guerra. Un testamento all’altezza della sua fama. 

S

N° 14 / 2012

Salvate la tigre n° 14/2012

Salvate la tigre

Questa piccola operazione che sto per descrivere è stata resa possibile solo dalla confluenza in un’unica persona (cioè io!) delle competenze che riguardavano sia il mondo del cinema cosiddetto theatrical sia quello della fiction di...

Claudio G. Fava

M

N° 16 / 2015

Mulholland Drive n° 16/2015

Mulholland Drive

Una delle cose più divertenti (e ce ne sono molte) di Mia madre di Nanni Moretti è l’apparentemente incomprensibile/irrealizzabile indicazione di regia agli attori su cui l’autrice Margherita (Buy: tranne John Turturro, tutti i...

Filippo Mazzarella

E

N° 45 / 2021

Il divario del cinema

Editoriale

Microsoft ha da poco annunciato che tra le funzioni di Teams, la piattaforma per la comunicazione a distanza divenuta famosa perché adottata da molti enti e istituti per la didattica da remoto, per riunioni, meeting, conferenze e seminari, sarà...

Simone Arcagni

d

N° 03 / 2016

detour 170 - Listeria

detour

Effetto strano (non più di quello di certi palloni di cristianoronaldo o di pirlo che vanno in rete nel punto più immaginabile ovvio prevedibile e previsto, infatti il portiere attento e occhiuto sta sul pallone ma il pallone stesso sembra...

enrico ghezzi

M

N° 12 / 2014

Mulholland Drive n° 12/2014

Mulholland Drive

Non riesco a non immaginare il lettore-tipo di Film Tv anche come un collezionista. Delle nostre locandine o della rivista in sé, ovviamente, ma anche e soprattutto di film e magari “oggetti” di cinema. O di dischi, fumetti e chissà cos’altro...

Filippo Mazzarella

Archivio Opinionisti

Titolo Rubrica Autore FilmTv n°
Nature morte Editoriale Mauro Gervasini 09 / 2008
Le cose cambiano Editoriale Aldo Fittante 02 / 2008
Correndo ostinati controvento Editoriale Aldo Fittante 01 / 2008

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy