Piccola posta Expanded n° 01/2020

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Matteo Marelli dice che Il minestrone è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 00:55.

Dal 1° aprile sbarca su Netflix una delle comedy più stratificate e divertenti degli anni dieci: dal Dan Harmon che poi creerà Rick & Morty, la vicenda di sette outsider diversissimi che stringono amicizia formando un gruppo di studio nella scalcagnata università pubblica di Greendale. Qui vi riproponiamo la recensione della quinta stagione, che ne ripercorre la faticosa e altalenante vicenda produttiva.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

Un ricordo di Emir Kusturica e di un equivoco lungo un festival e oltre.

La citazione

«Scrivere è anche non parlare (Marguerite Duras)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
9163
servizi
3551
cineteca
3058
opinionisti
2117
locandine
1072
serialminds
923
scanners
504

Cinelab / Cinenews


Pubblicato su FilmTv 01/2020

Piccola posta Expanded n° 01/2020

La battuta berlusconiana subliminale dei ristoranti pieni. La situazione d'un trentenne qualunque (Jacopo) che consuma a carico dei genitori. Numeri citati per avallare la tesi che l'Italia sia ormai una società signorile di massa. Evocando una “lenta argentinizzazione” per arrivare a un probabile Blade Runner. Di tutta l'erba un fascio. Ecco il saggio di Ricolfi. L'ho letto attentamente. I numeri tendenziosi: un patrimonio netto (immobiliare e finanziario) d'una famiglia media italiana non è di 390 mila euro complessivi. Il reddito medio familiare è, sì, di 46 mila euro (Istat 2019): peccato che Ricolfi ometta di dire lordi. Il reddito lordo medio pro capite dichiarato nel 2018 è infatti sceso a 20 mila 670 €; 5 miliardi in meno dell’anno prima (Mef). Beppe Ghisolfi – banchiere, non sociologo – scrive nel suo Manuale di educazione finanziaria: “La maggior parte delle persone dispone di capitali modesti. Per le famiglie italiane il patrimonio si identifica spesso con la casa. L’80% degli italiani è proprietario della propria abitazione”. Il dato dei 390 mila euro è ripreso da Ricolfi da un'indagine di Banca d'Italia: “Quei 400 mila euro sono il consueto miraggio statistico. Il 50% delle famiglie italiane possiede infatti meno del 10% di tutta quella ricchezza”. E i ceti “alti” (per Ricolfi)? “Preferiscono ritirarsi nelle loro avite proprietà di campagna, defilati, riparati all'ombra di un bosco”. Istat 2019: persone a rischio povertà 28,9%. Disoccupazione: 10,6%. Riparato all'ombra del bosco, penso a Ricolfi: l'Italia che vedo non corrisponde al suo sommario ritratto.

(qui la seconda parte di Piccola posta Expanded n° 01/2020)

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy