Il Cavaliere Oscuro - Il ritorno di Christopher Nolan - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Sole rosso è il film da salvare oggi in TV.
Su RaiMovie alle ore 14:05.

Il vincitore della Berlinale69 è Nadav Lapid, nostra vecchia conoscenza, con il film Synonymes . Vi ricordate quando presentammo Policeman su FilmtVOD?

Ricordiamo il grande cineasta francese, autore del monumentale Shoah , che ha dedicato la vita a indagare il possibile ruolo dell’immagine nella rappresentazione della storia.

Se fossi una donna sarei scandalizzata dal dibattito sulle quote rosa. Molto probabilmente non amerei essere identificata con un colore appiccicoso, infantile e nauseante come il rosa. Quando un uomo politico o un giornalista usa quel colore per identificare la presenza femminile non lo fa solo per scarsa fantasia, ma per tranquillizzarsi con l’immagine di una signorina dal grembiulino color confetto, tutta pizzi, trine, boccoli e totalmente inoffensiva. Se fossi una donna avrei preferito spaziare dal rosso incandescente al grigio glaciale.

Scorsese-DiCaprio, coppia al fulmicotone. Tre ore di film senza pause (e possibilmente senza tagli). Vi riproponiamo la locandina di Emanuela Martini.

Alice Rohrwacher dirigerà almeno due degli otti episodi della seconda stagione di L'amica geniale , dal titolo Storia del nuovo cognome . Avete già visto la prima?

La citazione

«Il motivo per cui Dio ci ha dato due orecchie e una bocca è per permetterci di ascoltare il doppio di quanto parliamo (Quincy Jones)»

scelta da
Emanuele Sacchi

cinerama
8462
servizi
2974
cineteca
2739
opinionisti
1847
locandine
1015
serialminds
786
scanners
482
Recensione pubblicata su FilmTv 34/2012

Il cavaliere oscuro: Il ritorno


Regia di Christopher Nolan

Disorientato, depresso, afflitto dal male fisico e mentale, il Batman di Christopher Nolan precipita nella Grande Crisi del Terzo Millennio, revival della Depressione che lo vide nascere nel 1939 per mano di Bob Kane, e in Il cavaliere oscuro. Il ritorno conclude la trilogia del regista inglese. La maledizione dell'uomo pipistrello continua, dopo la morte drammatica di Heath Ledger, il Joker di Il cavaliere oscuro, e si espande nel massacro di Aurora, Colorado. Paura del contagio. Il film emana un'aura dark da fine dell'impero in una Gotham City mixata tra New York e Los Angeles, spettrale e in preda all'orda di "sovversivi" guidati da un capo popolo feroce, Bane (Tom Hardy), un "cattivo" fisico, enorme, con il volto ingabbiato in una protesi metallica e che metterà al tappeto il miliardario Bruce Wayne alias Batman. Non basta la metamorfosi da supereroe ad antieroe, Nolan vuole il suo fumetto di carne e sangue, e per dimostrarne l'ingresso nella realtà gli frantuma le ossa, ne spezza il volo e la sagoma stilizzata della celebre maschera, Batman come l'uomo digitale di Avatar può morire. Il film è dentro l'ansia del cinema post analogico che delocalizza i miti e le favole in un paesaggio terrestre (Biancaneve e il Cacciatore, The Amazing Spider-Man 3D, Ribelle. The Brave 3D) e deforma i titoli a strisce Marvel in "documentari" del presente. Così il 40enne londinese regista di Memento fa ricorso alla Rivoluzione Francese, passando per quella Russa fino a Occupy Wall Street, per affrontare i dilemmi morali dei "diseredati". Giacobini, bolscevichi, no global accomunati dalla furia sanguinaria, incapaci di distinguersi da monarchici, zaristi e borghesi, tanto che il leader della rivolta, Bane (la società finanziaria di Mitt Romney si chiama Bain, stessa pronuncia), è pronto a far saltare la corrotta Gotham City con una bomba atomica. Nolan, sopraffatto dalla confusione politica, accumula sequenze memorabili (il Superbowl, Catwoman, inedita femme fatale) con una pesantezza narrativa e stilistica, annienta Batman e la sua leggenda in una monotonia oscura senza mai digressioni e colpi di luce. Non vola come il giustiziere della notte. Ma ci penserà Robin, il cadetto, che spunta tra i fotogrammi, a garantire il futuro, e il sequel.

Il cavaliere oscuro: Il ritorno (2012)
Titolo originale: The Dark Knight Rises
Regia: Christopher Nolan
Genere: Supereroico - Produzione: Usa/Gran Bretagna - Durata: 165'
Cast: Christian Bale, Gary Oldman, Tom Hardy, Joseph Gordon-Levitt, Anne Hathaway, Marion Cotillard, Morgan Freeman, Michael Caine, Matthew Modine, Alon Aboutboul

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Sfoglia lo speciale


Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Il cavaliere oscuro: Il ritorno» Cineteca (n° 52/2018)
Batman terzo atto» Servizi (n° 34/2012)

Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.


Mariuccia Ciotta

Mariuccia Ciotta, giornalista e critico cinematografico, autrice di programmi radio-televisivi, ha scritto saggi e libri su autori e generi. Tra le sue pubblicazioni: Walt Disney – Prima stella a sinistra (Bompiani), Da Hollywood a Cartoonia (manifestolibri), Un marziano in tv (Rai/Eri), Rockpolitik (Bompiani), il Ciotta-Silvestri - Cinema (Einaudi), Il film del secolo (Bompiani). Ha diretto il quotidiano il manifesto.

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy