Roger Waters: The Wall di Sean Evans, Roger Waters - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Pier Maria Bocchi dice che Sesso, bugie e videotape è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 23:00.

Torna in sala in versione restaurata Bande à part di Jean-Luc Godard. Riproponiamo il recente articolo di Mauro Gervasini + controlocandina di Rinaldo Censi.

Dopo l'editoriale di Ilaria Feole, la risposta di Pier Maria Bocchi. Parliamo dell' odierno femminile cinematografico ?

L'ampio servizio retrospettivo che dedicammo a Clint Eastwood in occasione dei suoi 80 anni... Il prossimo 31 maggio ne compirà 88 e intanto è di nuovo nelle sale - dall'8 febbraio - con Ore 15:17 - Attacco al treno

Su Netflix ora c'è The Bad Batch , che non ci ha convinto. È l'esordio di Ana Lily Amirpour che ci aveva folgorato.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

La citazione

«Il motivo per cui Dio ci ha dato due orecchie e una bocca è per permetterci di ascoltare il doppio di quanto parliamo (Quincy Jones)»

scelta da
Emanuele Sacchi

cinerama
7661
cineteca
2454
servizi
2398
opinionisti
1546
locandine
961
serialminds
660
scanners
459
Recensione pubblicata su FilmTv 39/1994

Roger Waters - The Wall


Regia di Sean Evans, Roger Waters

L'importanza dell'album The Wall la conosciamo tutti, così come la centralità di Roger Waters nel percorso artistico dei Pink Floyd e della musica rock tout court. Questo film concerto torna al mito e lo rimette in scena dotandolo di una carica visiva aggiornata ed espansa. L'esibizione live di Waters e dei suoi musicisti è di qualità sopraffina tanto a livello prettamente sonoro, quanto soprattutto scenografico: gli effetti visivi si moltiplicano e si affastellano sul paradigmatico palco/muro, mentre i consueti maiali volteggiano sopra la folla in delirio e Waters impazza riproponendo la tracklist del monumentale tour del 1980-81. Il Wall diventa Vidiwall, conservando e anzi rinnovando la valenza simbolica di un'icona concettuale trasversale ai decenni: oggi, come allora, il muro (ideologico, religioso, politico, individuale) è alto e invalicabile, ma qualcuno proverà ad abbatterlo. Peccato, però, che Waters manometta il dispositivo del film concerto per introdurvi inserti del proprio pellegrinaggio sui luoghi della memoria privata. Così, nei momenti di abbandono al flusso mastodontico del live, l'immagine torna sistematicamente al viaggio on the road dell'artista verso la tomba del padre, morto in guerra e sepolto ad Aprilia (Lazio). L'incantesimo si spezza, per lasciare spazio a immagini personali che avremmo preferito fruire in altro contesto. Magari come "inserto extra", al pari della divertita chiacchierata conclusiva tra Waters e Nick Mason.

Roger Waters - The Wall (2014)
Titolo originale: Roger Waters: The Wall
Regia: Sean Evans, Roger Waters
Genere: Musicale - Produzione: Gran Bretagna - Durata: 132'
Cast: Roger Waters, Dave Kilminster, Snowy White, G.E. Smith, Jon Carin, Harry Waters, Graham Broad, Robbie Wycoff, Jon Joyce, Pat Lennon

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Another Brick in the Wall» Servizi (n° 38/2015)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy