Roger Waters: The Wall di Sean Evans, Roger Waters - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Luca Pacilio dice che Yves Saint Laurent è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 12:45.

Storie di streghe, da Angela Lansbury a Bella Ramsey.

Su FilmTv n° 34 Ilaria Feole racconta la passione/fissazione/nostalgia per gli anni '80 di cinema e serialità. Tra gli 8 horror che non muoiono mai è citato La casa di Sam Raimi, di cui vi raccontiamo la storia con questa locandina del 2008.

Hirokazu Kore-eda torna a Venezia dopo due anni: il suo La vérité aprirà infatti #Venezia76. Il film presentato in concorso a Venezia 74 era stato The Third Murder, tuttora inedito in Italia, fatta eccezione per una proiezione allo Spazio Oberdan di Milano del mese di febbraio 2019. Ne riproponiamo qui la recensione.

Nel 2011, in occasione dell’uscita in sala del film di Jean-Jacques Annaud Il principe del deserto , con Antonio Banderas e Tahar Rahim, avevamo voluto ripercorrere la storia del Sahara al cinema. Vi riproponiamo oggi questo percorso.

Il 21 agosto arriva su Sky Atlantic la settima e ultima stagione di Veep . Riprendiamo il filo con la recensione della stagione 6.

La citazione

«Il cinema è come un uomo a cavallo che arriva in una cittadina del West, e noi non sappiamo niente di lui. (Jean-Claude Carrière)»

scelta da
Marianna Cappi

cinerama
8787
servizi
3215
cineteca
2880
opinionisti
1971
locandine
1040
serialminds
850
scanners
494
Recensione pubblicata su FilmTv 39/1994

Roger Waters - The Wall


Regia di Sean Evans, Roger Waters

L'importanza dell'album The Wall la conosciamo tutti, così come la centralità di Roger Waters nel percorso artistico dei Pink Floyd e della musica rock tout court. Questo film concerto torna al mito e lo rimette in scena dotandolo di una carica visiva aggiornata ed espansa. L'esibizione live di Waters e dei suoi musicisti è di qualità sopraffina tanto a livello prettamente sonoro, quanto soprattutto scenografico: gli effetti visivi si moltiplicano e si affastellano sul paradigmatico palco/muro, mentre i consueti maiali volteggiano sopra la folla in delirio e Waters impazza riproponendo la tracklist del monumentale tour del 1980-81. Il Wall diventa Vidiwall, conservando e anzi rinnovando la valenza simbolica di un'icona concettuale trasversale ai decenni: oggi, come allora, il muro (ideologico, religioso, politico, individuale) è alto e invalicabile, ma qualcuno proverà ad abbatterlo. Peccato, però, che Waters manometta il dispositivo del film concerto per introdurvi inserti del proprio pellegrinaggio sui luoghi della memoria privata. Così, nei momenti di abbandono al flusso mastodontico del live, l'immagine torna sistematicamente al viaggio on the road dell'artista verso la tomba del padre, morto in guerra e sepolto ad Aprilia (Lazio). L'incantesimo si spezza, per lasciare spazio a immagini personali che avremmo preferito fruire in altro contesto. Magari come "inserto extra", al pari della divertita chiacchierata conclusiva tra Waters e Nick Mason.

Roger Waters - The Wall (2014)
Titolo originale: Roger Waters: The Wall
Regia: Sean Evans, Roger Waters
Genere: Musicale - Produzione: Gran Bretagna - Durata: 132'
Cast: Roger Waters, Dave Kilminster, Snowy White, G.E. Smith, Jon Carin, Harry Waters, Graham Broad, Robbie Wycoff, Jon Joyce, Pat Lennon

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Another Brick in the Wall» Servizi (n° 38/2015)

Claudio Bartolini

Codirettore della collana di cinema Bietti Heterotopia e direttore della rivista monografica quadrimestrale INLAND. Quaderni di cinema, è critico e redattore di Film Tv e collabora con il mensile Nocturno Cinema. Ha pubblicato i volumi Il gotico padano. Dialogo con Pupi Avati (Le Mani, 2010), Nero Avati. Visioni dal set (Le Mani, 2011), Thriller italiano in 100 film (Le Mani, 2011), Videocronenberg (Bietti, 2012), Macchie solari. Il cinema di Armando Crispino (Bloodbuster, 2013). Ha inoltre pubblicato saggi in numerose pubblicazioni collettive.

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy