Janis di Amy Berg - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Claudio Bartolini dice che Una sull'altra è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 02:05.

Nel 2010 usciva nelle sale Saw 3D, sottotitolo "Il capitolo finale". Il prossimo 31 ottobre, giusto per festeggiare degnamente Halloween, sarà distribuito Saw: Legacy , a dimostrazione che di "finale", in verità, non c'era nulla. La saga di Jigsaw continua, la ripercorriamo a ritroso in attesa del nuovo film...

Parigi brucia. Bruciano centri del potere economico e politico. Bruciano simboli della Storia. Tutti insieme. È Nocturama di Bertrand Bonello un invisibile caldamente consigliato da Giulio Sangiorgio e diventato visibile a sorpresa in streaming su Netflix.

C'è tutto un cinema che non passa per le sale ma che merita di essere visto, sostenuto, cercato. Due libri per voi che sono anche due inviti a guardare oltre.

Una serie horror prodotta da Guillermo del Toro e tratta dai suoi stessi romanzi. Cosa volete di più?

La leggenda dell'El Dorado, la follia di Klaus Kinski, il capolavoro di Werner Herzog.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
7431
cineteca
2364
servizi
2167
opinionisti
1476
locandine
945
serialminds
612
scanners
442
Recensione pubblicata su FilmTv 40/2015

Janis: Little Girl Blue


Regia di Amy Berg

Fa un certo effetto pensarla lì, nella camera di un motel di Los Angeles, morta di overdose a 27 anni, il 4 ottobre 1970. Janis Joplin: una delle più grandi voci della storia del rock. Fa un certo effetto perché in Janis, film di montaggio realizzato con materiali d'archivio, a colpire sono proprio la solitudine e la fragilità di una little girl blue, di una ragazzina triste. Janis era di Port Arthur, Texas, e l'odio per le sue radici (ma non per la sua famiglia) e la rivalsa verso chi a scuola la maltrattava perché bruttina, o perché dalla parte dei neri, non se li è mai scordati. Nemmeno quando divenne una star a San Francisco con i Big Brother and the Holding Company, quando si esibì al Festival di Monterey o a Woodstock. Janis era furiosa verso chi l'aveva ferita, ed era capace di mollare tutto per una rimpatriata di compagni del liceo, giusto per far vedere chi era diventata. Nel film di Amy Berg, ovviamente, c'è anche molto altro: le radici soul, il rock anni 60, il Chelsea Hotel, gli amori tristi e pure un'esibizione in treno di Me and Bobby McGee con i Grateful Dead. E se nelle parole di amici, compagni di band e produttori emerge anche il sostanziale spreco che la Joplin fece della sua voce, a emergere sono sempre il dolore e la spinta all'autodistruzione, la voglia di sballarsi e divertirsi come sola via di fuga da un paese che la povera Janis, in realtà, non riuscì mai veramente ad abbandonare.

Janis: Little Girl Blue (2015)
Titolo originale: Janis: Little Girl Blue
Regia: Amy Berg
Genere: Documentario - Produzione: USA - Durata: 103'
Cast: Janis Joplin, Cat Power, Peter Albin, Sam Andrew, Karleen Bennett, Dick Cavett, John Cooke, David Dalton, Cornelius Flowers, Country Joe McDonald

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


This is Janis Joplin - Intervista...» Interviste (n° 40/2015)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy