David Bowie Is di Hamish Hamilton, Katy Mullan - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
Instagram.png
Oggi Free
Francesco Foschini dice che Vediamoci chiaro è il film da salvare oggi in TV.
Su Rete4 alle ore 02:15.

Si sta trasformando il dibattito su un tema maledettamente serio come il razzismo nella solita farsa. Per una volta, però, non siamo solo noi italiani a sfidare il senso del ridicolo, visto che una catena di supermercati svizzera ha deciso di ritirare i mitici Moretti solo perché si chiamano così. Ai Moretti Tommaso Labranca dedicò un suo Collateral nel 2011, urgente e formidabile oggi più di ieri.

Su Film Tv n° 23 abbiamo dedicato un Serial Graffiti all'universo di True Detective . Qui vi riproponiamo la recensione della prima stagione.

L'esorcista di William Friedkin è in streaming su Prime Video

Scompare a 90 anni l'attore feticcio di Ingmar Bergman, indimenticabile in Il settimo sigillo , in seguito “rubato” da Hollywood per ruoli memorabili. A cominciare da padre Merrin in L’esorcista. Riproponiamo l'articolo di carriera pubblicato su Film Tv in occasione del suo ottantesimo compleanno

Una delle uscite (annullate) del mese è un film di un autore spesso segnalato nella nostra rubrica Scanners. Doppia pelle di Quentin Dupieux era programmato per il 19 marzo. Recuperiamone un altro, tra i suoi, mai arrivato in Italia.

La citazione

«Guardatevi da tutte le imprese che richiedono vestiti nuovi (H.D. Thoreau)»

scelta da
Carolina Crespi

cinerama
9282
servizi
3750
cineteca
3176
opinionisti
2186
locandine
1087
serialminds
999
scanners
512
Recensione pubblicata su FilmTv 46/2014

David Bowie Is


Regia di Hamish Hamilton, Katy Mullan

Diciamolo in punta di retorica pubblicitaria: David Bowie è uno, tutti e nessuno. Un volto, una voce e un'icona culturale capace di muoversi agevolmente tra i decenni e le mode. Ed è anche il soggetto dell'acclamata mostra che ha spopolato al Victoria and Albert Museum di Londra nel 2013. Testimonanianza imponente, ricca di particolari, opinioni e performance per raccontare chi è e chi è stato Bowie. Diventata un film, David Bowie Is si presenta come una celebrazione priva di spigoli, il cinema come surrogato di una passeggiata all'Albert Museum, una guida visiva o la versione raffinata della pagina di Wikipedia, con le splendide hit del Duca che non concedono distrazione. Niente di diverso dall'obiettivo: produrre un documentario dove vengono narrati la vita, il pensiero, le influenze, le opere di Bowie, dalla primordiale influenza di Little Richard alla progettazione di Space Oddity, dalla rivoluzione pop televisiva di Starman (con il dito puntato in camera) alla creazione di Ziggy Stardust, fino ai nostri giorni. Un prodotto divulgativo dove si finisce per illustrare la mostra più che dare forma al film, che avrebbe potuto osare soluzioni visive più coraggiose, o magari uscire dall'esplorazione dei fatti per provare ad azzardare le ragioni del continuo mutamento di una personalità così compessa. D'altronde la trasformazione è l'unica strategia per l'immortalità, insieme alla sincera immutabilità. Come dire, o si è David Bowie o si è gli AC/DC. O forse no.

David Bowie Is (2013)
Titolo originale: David Bowie Is Happening Now
Regia: Hamish Hamilton, Katy Mullan
Genere: Documentario - Produzione: Gran Bretagna - Durata: 99'
Cast: Vicky Broackes, Geoffrey Marsh, Kansai Yamamoto, Jonathan Barnbrook, David Bowie, Michael Clark, Jarvis Cocker, Jeremy Deller, Christopher Frayling, Kathryn Johnson

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?


Adriano Aiello

Scrivo. Di cinema, cibo, vino e stanchezza esistenziale in metropolitana. Sarei potuto essere un intellettuale, ma fortunatamente nel 1993 uscì la prima edizione di Championship Manager. Sono tra i 7 più grandi giocatori della storia di Risiko.

Profilo Facebook

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy