Batman Begins di Christopher Nolan - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Giulio Sangiorgio dice che Io e te è il film da salvare oggi in TV.
Su IRIS alle ore 03:00.

Cinema e potere, un rapporto intricato e complesso. Ve ne parliamo su FilmTv n° 50 in uno speciale. Qui trovate la recensione della prima stagione di The Crown​, una delle serie citate nello speciale.

Questo articolo è stato scritto dopo la strage al Bataclan di Parigi, nel novembre 2015. Lo riproponiamo dedicandolo a Johnny Hallyday, scomparso il 6 dicembre scorso a 74 anni, e alla sua idea di rock...

Sarà proiettata al #TFF35 la serie d'autore Tokyo Vampire Hotel , ma Sion Sono è un habitué della rubrica Scanners. Vi proponiamo Himizu e vi consigliamo di scoprire tutti gli altri inediti.

Mentre Sky Atlantic HD trasmette la terza stagione di Gomorra - La serie, riproponiamo la riflessione che il giornalista-scrittore fece in esclusiva per Film TV sull’importanza di una fiction televisiva che a trent'anni dalla prima Piovra ha di nuovo il coraggio di raccontare la criminalità organizzata. Un “sistema” che anche il suo libro ZeroZeroZero, a sua volta destinato a ispirare un'altra serie tv diretta da Stefano Sollima, ha saputo descrivere nei suoi connotati transnazionali.

Visconti e il lato positivo della censura, ovvero quando Gianni Amelio vide per la prima volta Rocco e i suoi fratelli .

La citazione

«Quando chiesero a Marx cos’è la dittatura del proletariato rispose: ”la Comune di Parigi, perché ha abolito l’esercito e la polizia”. Poi vennero i Soviet e Solidarnosc. Questo è il movimento. Non nacquero per caso. (C.L.R. James)»

cinerama
7553
cineteca
2407
servizi
2298
opinionisti
1511
locandine
952
serialminds
635
scanners
452
Recensione pubblicata su FilmTv 25/2005

Batman Begins


Regia di Christopher Nolan

Un bambino gioca nel parco di un palazzo. cade in un pozzo, riapre gli occhi, sente un fruscio, e dall'oscurità senza fondo centinaia di pipistrelli volano verso di lui. «Di che cosa hai paura, signor Wayne?». Quella paura mai superata, dominata e rilanciata contro gli avversari, diventerà l'arma più forte del giovane miliardario Bruce Wayne, in arte Batman, il giustiziere misterioso che vuole ripulire Gotham City dalla corruzione. Creato nel 1939 da Bob Kane, Batman non ha mai esaurito il suo fascino oscuro e "umano" (non è un supereroe, ma semplicemente un uomo che si è esercitato) e ha continuato a popolare comics, serie B, telefilm, e gli incubi del genio Tim Burton, che nel 1992 portò in superficie tutto il lutto e le nevrosi che oscuravano i fumetti, alleggeriti dalle precedenti versioni più "infantili". Dimenticare Joel Schumacher (che fece due sequel piatti negli anni '90) e ripartire da Burton; difficile, anche perché Burton puntava sull'anima dei "mostri" (Pinguino e Catwoman) - non un'operazione popolarissima nell'America post-11 settembre. Christopher Nolan, che è un giovane autore intelligente e tecnicamente fin troppo bravo, fa un'operazione all'incontrario, torna alle origini, riempie i vuoti, ci racconta come Bruce è diventato Batman, conducendo l'eroe a un passo dalla sua mostruosità. Batman è un dropout, un bambino al quale hanno ammazzato i genitori, un giovanotto che è andato in giro per il mondo come un povero per stordirsi alla visione della miseria e della violenza, un giusto in un mondo di ingiusti, inevitabilmente un solitario. Quello che in Batman Begins sembra un lungo incipit (tutta la prima parte, la più bella, che mescola i traumi e i rimpianti dell'infanzia e lo stordimento e l'iniziazione della giovinezza) è in realtà il cuore di tenebra del film, dove alcuni momenti di paura (il pozzo con i pipistrelli), di commozione (la tenerezza compassata del maggiordomo Alfred), di premonizione (il Mefistofele all'Opera con i genitori) si saldano con la fantasmagorica durezza dell'addestramento ninja al quale Bruce viene sottoposto da Ducard, con la discesa in fondo alla propria anima. Nasce così una maschera, sulla quale Bruce apporrà un'altra maschera: è la formazione dell'io adulto, al quale Bruce sovrapporrà la regola insegnatagli da Ducard: «La teatralità e l'inganno sono strumenti potenti». Il resto è Batman, con il divertimento dei "gadget" (come nascono la batmobile, la batcaverna, il batcostume), dei laconici "angeli custodi" (Michael Caine-Alfred, Morgan Freeman-Lucius, Gary Oldman-Gordon - tre grandi) e dei "cattivi" (su tutti, l'inquietante, androgino Cillian Murphy-Crane), la qualità pirotecnica degli inseguimenti, la pioggia nera che cade su Gotham City. Ma, inquieta, quella domanda resta nell'aria: «Di che cosa hai paura, signor Wayne?».

Batman Begins (2005)
Titolo originale: Batman Begins
Regia: Christopher Nolan
Genere: Supereroico - Produzione: Usa/Gran Bretagna - Durata: 140'
Cast: Christian Bale, Michael Caine, Liam Neeson, Cillian Murphy, Morgan Freeman, Gary Oldman, Ken Watanabe, Katie Holmes

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.

Articolo inserito in Speciale Dunkirk

Articoli consigliati


Batman Begins» Cineteca (n° 44/2011)
Film Review - Batman Begins» Servizi (n° 01/2015)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy