Coco di Lee Unkrich, Adrian Molina - la recensione di FilmTv

facebook_0.png
twitter.png
vimeo.png
Instagram.png
Oggi Free
Mauro Gervasini dice che Il sorpasso è il film da salvare oggi in TV.
Su Cine Sony alle ore 07:15.

Per festeggiare David Cronenberg che verrà premiato con il Leone alla carriera a Venezia 75 abbiamo pensato di rendere disponibili tutti gli articoli archiviati nella nostra collezione Locandine. A partire da La zona morta.

La ricerca di riscatto di un mite toelettatore di cani, la discesa agli inferi di un ex pugile manesco. Il nuovo film del regista di Gomorra torna nella terra di nessuno delle fiabe dark. Premiato come migliore attore al Festival di Cannes il protagonista Marcello Fonte.

Il 18 maggio arriva su Netflix la seconda attesissima stagione di Tredici . Dove eravamo rimasti?

Esiste davvero gente che non ama la musica?

Christophe Honoré quest'anno è al Festival di Cannes con Plaire, aimer et courir vite , in gara anche per la Queer Palm. Vi riproponiamo uno degli Scanners a lui dedicati.

La citazione

«Un colpo solo (Michael Cimino - Il cacciatore)»

cinerama
8060
cineteca
2856
servizi
2645
opinionisti
1687
locandine
988
serialminds
729
scanners
469
Recensione pubblicata su FilmTv 52/2017

Coco


Regia di Lee Unkrich, Adrian Molina

Il diciannovesimo titolo Pixar fa ricorso all’iconografia messicana, variopinta, merlettata, macabra, per tornare in clima Inside Out, elogio della famiglia, più forte di ogni desiderio di fuga verso il fantastico. Chissà perché lo studio di Emeryville dopo l’alleanza con il disumano è attratto ora da un immaginario disciplinato; eppure il regista Lee Unkrich arriva dal magnifico “horror” Toy Stoy 3 - La grande fuga. Qui, è alle prese con un aspirante musicista, Miguel, otto anni, vittima di una famiglia ostile ai mariachi. Tutta colpa del vanesio idolo Ernesto de la Cruz, che, abbandonate moglie e figlia per seguire la sua vocazione, se la gode adesso nella Terra dell’aldilà, osannato da una folla di fan scheletrici. Ma la verità è nascosta dietro una fotografia strappata... Su musica di Michael Giacchino, il compositore più amato da Cartoonia, si insinua il sound messicano per l’avventura nel mondo rutilante del folklore dove Miguel, disubbidiente, vede le sue falangi sbiadire verso il biancore osseo. Se non rinuncerà al suo sogno, sarà scheletro tra scheletri destinati a polverizzarsi quando i vivi li dimenticheranno. A dissipare l’angoscia familiare e l’effetto cartolina Día de muertos non bastano la tigre multicolore alata, il ponte dei fiori, il villaggio dai cromatismi accesi, il molesto Héctor, la trisnonna Coco, i gag a ripetizione delle ossa scomposte e ricomposte. Citazioni depotenziate di The Skeleton Dance, Nonna Salice di Pocahontas e Pátzcuaro, Veracruz e Acapulco, episodio di I tre caballeros, più La sposa cadavere di Tim Burton. Candidato ai Golden Globe, incassi d’oro al box office Usa.

I 400 colpi

AA
9
PA
8
PMB
7
MC
6
AC
7
FDM
7
SE
10
IF
8
AF
7
RM
6
FM
9
RMO
7
ES
8
GS
7
RS
7
FT
8
media
7.6
Coco (2017)
Titolo originale: Coco
Regia: Lee Unkrich, Adrian Molina
Genere: Animazione - Produzione: Usa - Durata: 105'

Sceneggiatura: Adrian Molina, Matthew Aldrich
Musiche: Michael Giacchino
Montaggio: Lee Unkrich, Steve Bloom

Pallini di FilmTv

Humour
Ritmo
Impegno
Tensione
Erotismo

Vuoi vedere il film in streaming?

Aggiungi questo contenuto
ai tuoi articoli salvati.

Aggiungi questo film
a quelli che vuoi vedere.

Manda il testo di questo
articolo a un amico.


Articoli consigliati


Punti di vista n° 52/2017» Punti di vista (n° 52/2017)

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy